Brescia, tenevano in casa mitragliatrici dei nazisti: due arresti

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
carabina_ansa

Due cognati 50enni sono ora in carcere con l’accusa di detenzione illegale di armi. I carabinieri hanno ritrovato nelle loro abitazioni un vero e proprio arsenale

Due cognati 50enni sono stati arrestati e sono ora in carcere con l’accusa di detenzione illegale di armi. Nelle loro abitazioni, i carabinieri hanno trovato numerose armi da guerra. Uno dei fermati possedeva due mitragliatrici pesanti da guerra, modello MG dell'equipaggiamento dell'esercito nazista, due fucili mitragliatori M.A.B. "Moschetto Automatico Beretta", un Moschetto 91 T.S. 1915, un fucile cecoslovacco, una baionetta, una daga della Wehrmacht e una pistola a canna lunga "flobert" modificata, oltre a munizioni e diversi caricatori.

In casa del secondo arrestato, gli uomini dell’Arma hanno invece rinvenuto un fucile Carcano, un fucile Voehrenbachm, un M.A.B. "Moschetto Automatico Beretta", nove pistole tra semiautomatiche e a tamburo, oltre a caricatori, munizioni di vario calibro e una pistola lanciarazzi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.