Senago, morto l'uomo che ha ucciso la moglie e poi si è sparato

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)
nas_ansa

Giuseppe Moia, sabato mattina, nel Milanese, aveva ucciso la moglie di 79 anni con due colpi di pistola, per poi spararsi nella loro casa 

Non ce l’ha fatta Giuseppe Moia, l’uomo di 81 anni che sabato mattina, a Senago, in provincia di Milano, aveva ucciso la moglie di 79 anni, Luisa Valli, con due colpi di pistola, esplosi dalla sua calibro 22, regolarmente detenuta. Poi, si era sparato nella loro casa ed era stato trasportato in gravissime condizioni all’ospedale Niguarda di Milano.

Ricoverato in neurorianimazione, l’anziano è morto nella serata di lunedì 1 ottobre. Una vera tragedia quella che ha colpito Senago: accanto al corpo della donna, i carabinieri avevano trovato una lettera nella quale il marito spiegava le ragioni di quel folle gesto. Il motivo sarebbe stato la malattia della 79enne, diventata insostenibile per Moia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.