BookCity Milano 2020: il programma e gli ospiti

Lifestyle
Milano Book City

Dall'11 al 15 novembre torna la manifestazione dedicata al mondo dei libri e dell'editoria. A causa della pandemia, questa edizione straordinaria sarà in streaming

BookCity Milano 2020 si prepara alla sua prima edizione online. Dall’11 al 15 novembre si terrà la nona edizione della manifestazione nel capoluogo di una delle regioni "rosse" a causa del coronavirus. Per questo il palinsesto sarà completamente in streaming. Tanti gli argomenti che verranno discussi, con personalità nazionali e internazionali invitate a riflettere su temi di stretta attualità, come l’emergenza climatico-ambientale o la parità di genere, al centro del progetto del Comune di Milano “I talenti delle donne”.

La lectio magistralis di Zadie Smith

BookCity Milano si apre mercoledì 11 novembre alle ore 21.30 con “Impressioni dalla terra”, una lectio magistralis della scrittrice e saggista britannica Zadie Smith sul ruolo che la letteratura può giocare nel comprendere la realtà in cui viviamo, fra giustizia sociale, inclusione, multiculturalismo e pandemia.

Telmo Pievani a #terranostra

La prima giornata di Bookcity si concluderà con l'intervento del filosofo evoluzionista Telmo Pievani, che dedicherà quindi il suo intervento al focus #terranostra. Infine LaFil – Filarmonica di Milano, l’orchestra che unisce giovani promesse e musicisti affermati delle principali orchestre italiane e internazionali, concluderà la prima giornata con un programma musicale che spazia da Ives a Strauss, Debussy e Mahler.

BookCity Milano 2020: i temi e gli ospiti

Nell'edizione online di BookCity Milano 2020 saranno affrontati numerosi temi, tutti indicati con hashtag condivisi: #architettura, #design, #urbanistica, #arte, #illustrazione, #fumetto, #bambini, #ragazzi, #cibo, #cucina, #classici, #classiciitaliani, #legalità, #giustizia, #musica, #nuoveproposte, #premiletterari, #politicainternazionale, #psicologia, #filosofia, #spettacolo, #cinema, #sport, #storia, #viaggi. A parlarne, saranno prestigiosi nomi della cultura nazionale e internazionale. Jonathan Safran Foer e Oliviero Ponte di Pino dialogheranno sul tema "Credere al climate change" (giovedì 12 novembre, ore 20.00). Ilaria Capua parlerà del tema "Comprendere il virus" con Federica Furino (venerdì 13 novembre, ore 14.30). Poi ci sarà l'intervista a Joël Dicker, autore di best seller tradotti in tutto il mondo come "La verità sul caso Harry Quebert" (domenica 15, ore 11.00). Il giovane naturalista Dara McAnulty terrà un incontro con Luca Mercalli sabato 14, ore 21.00. Tra le presentazioni, ci sarà quella del romanzo "Frankissstein: una storia d’amore" (Mondadori) di Jeanette Winterson, in dialogo con Chiara Valerio (venerdì 13, ore 21.00) (consulta qui il programma completo).

Gli incontri con le scuole

Come da tradizione, anche in questa edizione interamente in streaming, il giovedì verrà dedicato agli incontri con le scuole. In un momento complicato e difficile per il mondo della formazione, "BookCity per le Scuole" diventa più che mai un punto di riferimento per una riflessione sulle grandi trasformazioni dell’universo scolastico e sui nuovi modelli didattici. Ed è proprio da questa consapevolezza che è nato, in collaborazione con BookCity Università, il progetto “Lezioni milanesi”: una serie di lezioni tenute da docenti degli atenei di Milano, pensate e dedicate agli studenti di diverse fascia d’età che i docenti e gli studenti possono utilizzare liberamente (a partire da dicembre 2020, su www.bookcitymilano.it).

BookCity Milano 2020: gli appuntamenti

Tra gli appuntamenti che arricchiscono il palinsesto di #BCM2020 ci sarà quello dedicato alle celebrazioni per il 150esimo anniversario della Casa Editrice Libraria Ulrico Hoepli. Sarà trasmessa la consegna del Premio Fernanda Pivano 2020 a Valeria Luiselli, che ha vinto con il romanzo “Archivio dei bambini perduti”. Si terrà anche la premiazione dei finalisti della XXI edizione del Premio letterario Edoardo Kihlgren Opera Prima Città di Milano. Inoltre, ci sarà la libro-intervista a cura di Stefano Rolando con Elio Franzini, Piero Bassetti, Riccardo Fedriga e Luca Sossella; l’appuntamento in ricordo di Pia Pera “Quando la vita è un seme” con Piergaetano Marchetti, Emanuele Trevi, Emanuela Rosa-Clot, Marco Vigevani e Fra Carlo Cavallari.

BookCity Milano 2020: evento di chiusura

BookCity Milano 2020 si concluderà con un appuntamento del focus #terranostra, “Terra, comunità di destino”. Parlerà Edgar Morin, che aprirà le porte della sua casa e da lì, grazie alla sua ricca formazione interdisciplinare, avvierà una riflessione sul mondo, sulla sua complessità e sulla necessità sempre più impellente di eliminare ogni steccato culturale (domenica 15 novembre, ore 20.00).

Promuovere la condivisione della lettura

Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, BookCity resta un punto d’incontro della cittadinanza. La volontà è quella di tenere fermo l'obiettivo con cui è nato il progetto BookCity: lasciare che la lettura sia tra le strade della città. L'iniziativa è promossa dall'Associazione BookCity Milano in collaborazione con il Comune di Milano e ideato dalla Fondazione Cariplo nell'ambito del programma “Lacittàintorno”. Il progetto si rivolge all'intera città di Milano e si propone di creare un reticolo ragionato delle diverse offerte culturali presenti sul territorio in modo da favorire l’incontro e la collaborazione di tutti coloro che vedono nel libro e nella cultura indispensabili strumenti di crescita e di emancipazione sociale: scuole, insegnanti, educatori, editori, librai, bibliotecari e associazioni che, a qualsiasi livello, promuovono la lettura. "Il legame tra Bookcity e la città di Milano è sempre stato molto forte e, paradossalmente, in questa nuova edizione straordinariamente online si rafforza grazie a un modello ancora più allargato, nel tempo e nello spazio urbano", ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. L'obiettivo è promuovere la lettura nei diversi quartieri della città grazie al progetto speciale "La lettura intorno", che durerà tutto l'anno. L'obiettivo è scongiurare il rischio di impoverimento culturale a cui questa situazione può portare se non opportunamente presidiata. "Bookcity aderisce poi al palinsesto cittadino ‘I Talenti delle Donne’ - aggiunge Del Corno - connettendosi alla programmazione culturale promossa dal Comune di Milano e rafforzando così il senso di identità cittadina. Infatti l’edizione 2020 si apre con la lectio magistralis della scrittrice Zadie Smith". L'assessore ricorda che la dimensione internazionale del programma di Bookcity, sin dalle sue prime edizioni, ha costituito uno dei tasselli fondamentali del riconoscimento da parte di Unesco di Milano quale "City of Literature", "che ha proiettato al di là dei nostri confini il modello di relazione virtuosa tra filiera editoriale e comunità cittadina".

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24