Ferrari, Camilleri dopo Marchionne: chi è il nuovo ad di Maranello

Economia
Ansa_Louis_Camilleri

Il passaggio di consegne è stato deciso dal consiglio di amministrazione della casa di Maranello. John Elkann è stato nominato nuovo presidente

Louis Carey Camilleri è nuovo amministratore delegato di Ferrari. Il suo nome compare spesso nelle cronache finanziarie accanto a prestigiosi incarichi eppure, nonostante i tanti anni trascorsi al vertice di Philip Morris e di altre importanti società, le interviste si contano sulle dita di una mano, le foto ancora meno. Ed è forse per il suo basso profilo, in linea con il migliore stile sabaudo, oltre che per il solido curriculum internazionale, che l'uomo d'affari è stato scelto per la successione in Ferrari di Sergio Marchionne. (Manley nuovo ad di Fca)

Un curriculum di alto profilo

Nato ad Alessandria d'Egitto da famiglia maltese, 63 anni, è lui il manager individuato per la carica di amministratore delegato del Cavallino rampante, di cui era membro del board già da alcuni anni. Studi di economia e business in Inghilterra e in Svizzera, a Losanna, dove si è laureato, la carriera di Camilleri inizia da lontano. Lavora con WR Grace and Company come analista di business, ruolo che ricopre anche all'assunzione in Philip Morris, nel 1978. Chi lo conosce ne parla come di una straordinaria mente finanziaria, qualità che gli consente di salire in pochi anni i gradini del successo. Nel 1995 diventa presidente e amministratore delegato di Kfraft Foods, azienda nella galassia del tycoon del tabacco, di cui un anno dopo è vicepresidente senior e direttore finanziario e, successivamente, presidente e amministratore delegato. È uno dei più pagati in America, con uno stipendio di quasi 10 milioni di dollari l'anno che gli hanno permesso di accumulare un patrimonio stimato in 150 milioni di sterline.

L'incontro con Marchionne

L'amicizia con Marchionne nasce quando il manager col maglioncino entra nel cda della società leader nel settore del tabacco e prosegue con l'ingresso di Camilleri nel board della Ferrari, che il manager frequentava già da presidente della Philip Morris - storico sponsor della scuderia del Cavallino - invitato fisso alle cene di gala che a Monza precedevano il Gran Premio d'Italia.

La vita privata  

Uomo brillante, a dispetto della scarsa visibilità, capace di intrattenere conversazioni in quattro lingue, Camilleri ha avuto tre figli dalla moglie Marjolyn, che ha lasciato nel 2004. Da allora gli sono state attribuite diverse relazioni, tutte con donne dal grande fascino. L'ultima con la top model Naomi Campbell, accanto alla quale sarebbe stato notato nei mesi scorsi in diversi locali di Londra.

 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.