Sciopero benzinai, la lista dei distributori che rimangono aperti

Economia
©Ansa

Nonostante la mobilitazione dei benzinai, agli utenti devono essere garantiti - sia in città sia in autostrada - dei servizi minimi di rifornimento. Sulla viabilità ordinaria (in città e nelle aree extraurbane) è garantita l'apertura del 12,5% dei punti vendita, mentre sulla rete autostradale - da nord a sud e da sud a nord - è assicurata l'apertura di un'area di servizio ogni 100 km

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di economia

 

È scattato lo sciopero di 48 ore dei benzinai (GLI AGGIORNAMENTI LIVE). Agli utenti, comunque, devono essere garantiti - sia in città sia in autostrada - dei servizi minimi di rifornimento. Alcuni distributori, quindi, rimangono aperti. Il codice di autoregolamentazione della commissione per lo sciopero nei pubblici servizi, infatti, prevede che alcuni servizi essenziali siano sempre assicurati. In particolare, sulla viabilità ordinaria (in città e nelle aree extraurbane) è garantita l'apertura del 12,5% dei punti vendita, mentre sulla rete autostradale - da nord a sud e da sud a nord - è assicurata l'apertura di un'area di servizio ogni 100 km. La lista degli impianti aperti è stata individuata dalle prefetture per gli impianti in città e nelle aree extraurbane, mentre la lista dei distributori aperti in autostrada è stabilita dalle Regioni. La Fegica ricorda che chi sciopera chiude tutto, anche le pompe self service, mentre chi tiene aperto garantisce tutti i servizi normalmente offerti.

Gli impianti aperti in autostrada

vedi anche

Prezzo benzina, nuovi aumenti in arrivo: 1,846 al self service

Secondo quanto pubblicato sul sito della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, sono 175 (su 477) gli impianti attivi nei due giorni di sciopero sull'intera rete autostradale, sul Grande Raccordo Anulare di Roma, sulla tangenziale di Napoli e su alcune strade consolari equamente distribuite in tutta Italia (QUI L’ELENCO). In particolare, rimangono aperte 19 stazioni di servizio sull'autostrada A1, 10 sulla A3, 15 sulla A4, 3 sulla A5, 4 sulla A6, 5 sulla A7, 2 sulla A8-A9, 6 sulla A10, due sulla A11, 8 sulla A12, 4 sulla A13, 20 sulla A14, 4 sulla A15 e sulla A16, 3 sulla A18 e sulla A19, 2 sulla A20, 6 sulla A21, 7 sulla A22, 2 sulla A23, 3 sulla A24, 2 sulla A25, 6 sulla A26, 2 sulla A27, sulla A28,sulla A30 e sulla A31, 3 sulla A32 e sulla A50, due sulla A51, una sulla A52, 4 sulla A55, 2 sulla A57, 3 sulla tangenziale di Napoli, 4 sul Gra e 2 sulla Roma-Fiumicino. In autostrada, anche nel caso di un impianto di carburanti chiuso, i servizi di ristorazione degli autogrill sono indipendenti e restano aperti.

Aperti gli impianti gestiti dai proprietari

vedi anche

Sciopero benzinai, Meloni: provvedimento giusto, non si torna indietro

Restano aperti, poi, gli impianti direttamente gestiti dai proprietari. In Italia, secondo la Fegica, su 22mila distributori ce ne sono un paio di migliaia di diretta gestione da parte delle compagnie petrolifere e per questo "ragionevolmente rimarranno aperti". Rimangono aperti, ad esempio, gli impianti aderenti all'Asnali, l'Associazione nazionale autonoma liberi imprenditori, i cui associati non aderiscono ad alcuna forma di protesta.

Gli impianti aperti in autostrada nel Lazio

vedi anche

Prezzi carburanti, il diesel costa più della benzina: ecco perché

La Regione Lazio ha approvato un'ordinanza regionale che "individua le stazioni di servizio della rete autostradale del Lazio e del Gra di Roma in cui è assicurata l'apertura". Questi i 16 distributori aperti: Flaminia Ovest, La Macchia Ovest, Frascati Ovest, Prenestina Est, Salaria Est, Tuscolana Est, Tirreno ovest, Aronne est, Tiburtina sud, Colle Tasso nord, Selva Candida interna, Pisana interna, Pisana esterna, Selva Candida esterna, Magliana nord e Magliana sud.

Gli impianti aperti in autostrada in Lombardia

In Lombardia, sulle autostrade sono 21 i distributori aperti: San Donato Ovest, San Donato Est, Brianza sud, Monte Alto est, Monte Alto ovest, Sebino nord, Lambro nord, Cantalupa ovest, Dorno est, Villoresi est, Brughiera ovest, Stradella sud, Ghedi est, Ghedi ovest, Stradella nord, Rho ovest, San Giuliano ovest, Muggiano est, Cascina Gobba est, Cascina Gobba ovest, Cinisello nord.

Gli impianti aperti in autostrada in Campania

Sono 15, poi, gli impianti aperti sule autostrade in Campania: San Nicola Ovest, San Pietro (Ramo Capodichino), Teano Est, Torre Annunziata ovest, Campagna Ovest, Sala Consilina Est, Salerno Est, Vesuvio sud, Calaggio sud, Mirabella nord, Tre Ponti ovest, Angioina est, Doganella nord, Antica Campana nord, Antica Campana sud.

Economia: I più letti