Superbonus, FdI pronto a modifiche: “Proroga termini Cilas e sblocco dei crediti”

Economia
©IPA/Fotogramma

Il partito del premier Giorgia Meloni ha in cantiere due emendamenti al decreto Aiuti quater sul tema: si punta a spostare la scadenza per la presentazione della comunicazione di inizio lavori che consente di utilizzare ancora il 110% da parte dei condomini, e sbloccare i crediti d'imposta già maturati 

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di economia

 

Mentre il governo si appresta a vivere settimane di fuoco tra la Manovra in arrivo in Parlamento e il dl sugli aiuti militari all’Ucraina, un altro fronte potrebbe presto aprirsi per la maggioranza: quello del Superbonus. Forza Italia da tempo spinge perché si allarghino le maglie della misura, e adesso anche il partito del premier Giorgia Meloni ha presentato delle proposte di modifica: al centro dell’attenzione di Fratelli d’Italia c’è la proroga dei tempi per depositare la Cilas e lo sblocco dei crediti d'imposta già maturati attraverso lo strumento degli F24.

Si ragiona su Cilas e sblocco crediti

leggi anche

Superbonus 110%, ipotesi proroga fino a dicembre per la Cila: il punto

Fratelli d’Italia ha pronti due emendamenti da depositare alla scadenza al decreto Aiuti quater sul fronte del Superbonus. Il primo, come detto, riguarda i tempi per depositare la Cilas, la comunicazione di inizio lavori che consente di utilizzare ancora il 110% da parte dei condomini. L’idea sarebbe quella di spostare la scadenza al 31 dicembre. L’altra idea è quella di provvedere allo sblocco dei crediti d'imposta già maturati attraverso lo strumento degli F24: “Su questo anche Abi e Ance, tra gli altri, sono d'accordo”, ha detto il capogruppo in commissione Bilancio al Senato e relatore del provvedimento, Guido Quintino Liris. “La palla è però al ministero dell'Economia per verificare le coperture”.

Economia: I più letti