Bankitalia: a marzo i tassi dei mutui tornano sopra il 2%

Economia

Banca d'Italia rivela anche un'accelerazione di prestiti e depositi nel mese di marzo: nel settore privato la crescita è rispettivamente del 2,5% e del 4,8% rispetto a 12 mesi fa

ascolta articolo

Nel mese di marzo tornano a salire i tassi sui mutui. Secondo gli ultimi dati forniti da Bankitalia, gli interessi sui prestiti erogati alle famiglie per l'acquisto di abitazioni comprensivi delle spese accessorie (Taeg, Tasso annuale effettivo globale) si sono collocati al 2,01% contro l'1,85 di febbraio. I tassi sulle nuove erogazioni di credito al consumo restano invece all'8,06%, stabili quindi rispetto al mese precedente. 

Depositi settore privato +4,8%

leggi anche

Istat, produzione industriale invariata a marzo: +3% su base annua

Banca d'Italia precisa poi che a marzo i prestiti al settore privato, corretti sulla base della metodologia armonizzata concordata nell'ambito del Sistema europeo delle banche centrali (Sebc), sono cresciuti del 2,5% sui 12 mesi. Un incremento del 2% solo nel mese precedente. I prestiti alle famiglie sono poi aumentati del 4% sui dodici mesi (3,8 nel mese precedente) e quelli alle società non finanziarie dell'1,3, in lieve aumento rispetto all'1,2% nel mese precedente. La pubblicazione della Banca d'Italia restituisce altri dati in positivo. Nell'ultimo anno i depositi del settore privato sono cresciuti del 4,8 per cento, lo 0,6% in più rispetto a febbraio. La raccolta obbligazionaria è invece diminuita dell'8,9% sullo stesso periodo dell'anno precedente. A febbraio 2022 la raccolta obbligazionaria si era assestata a -6,7%.

Economia: I più letti