Borse, Milano chiude in rialzo. Europa incerta

Economia
©IPA/Fotogramma

Bene Piazza Affari (+0,42%), in ordine sparso le altre Piazze europee. La Borsa di Mosca chiude a +4,4% protetta dalle misure del governo. Stabile il prezzo del petrolio

ascolta articolo

Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in

progresso dello 0,42% a 24.401 punti. Chiusura in ordine sparso, invece, per le

Borse europee, con gli investitori che sono restati alla finestra monitorando l'andamento del conflitto in Ucraina e le nuove sanzioni contro Mosca. A Parigi l'indice Cac 40 ha terminato le contrattazioni in calo dello 0,39% a 6.555 punti, a

Francoforte il Dax ha ceduto lo 0,07% a 14.273 punti mentre a Londra il Ftse 100 è salito dello 0,09% a 7.467 punti. La Borsa di Mosca ha chiuso in forte rialzo, dopo la lunga sospensione iniziata lo scorso 25 febbraio e decisa dalla Banca centrale russa per sottrarre il listino agli effetti destabilizzanti delle sanzioni (LO SPECIALE SULLA GUERRA - GLI AGGIORNAMENTI). L'indice Moex ha terminato le contrattazioni in progresso del 4,37%, dopo avere toccato un rialzo massimo dell'11,77%. Ma il rialzo del listino, che ha visto contrattare solo 33 titoli rispetto alla cinquantina che lo compongono, è stato artificialmente agevolato dalle misure adottate dal governo.

Petrolio: prezzo stabile

leggi anche

Come era andata la giornata sui mercati di mercoledì 23 marzo

Prezzo del petrolio stabile questa mattina sui mercati delle materie prime: ondeggia sui 115 dollari. Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,59% a 114,25 dollari al barile. Prezzo del gas in rialzo ad Amsterdam, dove sono negoziati i future che fungono da benchmark del costo del metano in Europa. Il gas, salito ieri del 18% dopo la richiesta di Mosca di pagare in rubli, avanza anche oggi del 3% a 120,5 euro al megawattora, rientrando da un rialzo massimo di quasi il 10%. Prezzo dell'oro in aumento. Il metallo prezioso con consegna a giugno passa di mano a 1.947,70 dollari l'oncia con un aumento dello 0,26%.

Le Borse asiatiche

leggi anche

Diesel, lo spettro del razionamento

Seduta calma per i mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico: Tokyo ha concluso in rialzo dello 0,2%. Hong Kong chiude la seduta in territorio negativo: l'indice Hang Seng cede lo 0,94%, scivolando a 21.945,95 punti. In Cina in leggero calo sia Shanghai (-0,6%), sia Shenzhen (-0,7%), con Seul che ha concluso in ribasso dello 0,2%. In marginale aumento (+0,1%) la conclusione dell'indice principale di Sidney, con gli operatori che sembrano ancora attendere segnali più chiari dalla banche centrali. 

Economia: I più letti