Alitalia, Draghi: "Deve sostenersi da sola e volare con sue ali"

Economia

Il presidente del Consiglio sulla compagnia: "Se si tratta di debito buono? Solo se è stata fatta una riforma della società per non essere continuamente sussidiata come negli ultimi 20 anni"

"Alitalia e Stellantis? Per la chiusura di questi dossier è stato creato debito. L'esempio di Alitalia è davanti a noi. Se è debito buono? Solo se è stata fatta una riforma della società per andare avanti con proprie ali e non per essere continuamente sussidiata come negli ultimi 20 anni", altrimenti è "debito cattivo". E' quanto ha detto il premier Mario Draghi nella conferenza stampa sulle riaperture.

Alitalia: "In costante perdita, diverso il caso Air France"

approfondimento

Covid, Draghi annuncia le riaperture: cosa cambia dal 26 aprile

Nella stessa giornata una portavoce della Commissione Ue rispondendo a una domanda su Alitalia e su eventuali disparità di trattamento per il sostegno ad Air France, aveva detto: "Air France non si trovava in difficoltà a fine 2019", prima dell'inizio della pandemia, mentre "Alitalia è stata costantemente in perdita ed era un'azienda in difficoltà già alla fine del 2019, quindi prima dell'epidemia del Covid-19. E per questa ragione è esclusa dalla possibilità di ricevere aiuti di Stato". Per compensare Alitalia per i danni subiti a causa delle restrizioni legate al Covid, "la Commissione ha approvato" gli aiuti concessi dal governo "per un valore complessivo di 297,15 milioni". 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.