Fincantieri, azioni in rialzo con commessa record per le fregate della Marina Usa

Economia

Il titolo del gruppo segna un +28% teorico. La Us Navy, settimana scorsa, aveva annunciato di aver assegnato al gruppo italiano un contratto per la costruzione della sua nuova classe di navi da guerra il cui valore potrà superare i 5,5 miliardi di dollari 

Fincantieri corre in Borsa, dove il titolo del gruppo segna un +28% teorico dopo l'ufficializzazione di una nuova commessa negli Stati Uniti. La Us Navy, giovedì scorso, ha infatti annunciato di aver assegnato al gruppo italiano un contratto per la costruzione della sua nuova classe di navi da guerra il cui valore potrà superare i 5,5 miliardi di dollari (L'ANDAMENTO DELLO SPREAD E DELLE BORSE). Il contratto arriva in un momento complicato per Fincantieri che, con la pandemia di Coronavirus, paga la crisi della croceristica e il lockdown che ha fermato diverse attività produttive (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - I NUMERI DELL'ITALIA: GRAFICHE - COSA SI PUÒ FARE DAL 4 MAGGIO - LA NUOVA AUTOCERTIFICAZIONE)

Fincantieri e il contratto con la Marina Usa

Nello specifico, ad aggiudicarsi il contratto è stata la Marinette Marine Corp. (Gruppo Fincantieri) che l'1 maggio ha vinto la gara del programma FFG(X) per la fornitura di una fregata lanciamissili alla US Navy, del valore di 800 milioni di dollari. Il contratto prevede poi l'opzione di altre nove, per un valore complessivo di 5,5 miliardi di dollari. Le navi derivano dalle Fremm multiruolo che il gruppo ha già fornito alla Marina italiana. L'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, sull'accordo ha spiegato che si tratta di un "fatto storico". Il valore di 5,5 miliardi di dollari si riferisce alla sola quota Fincantieri, poi verranno bandite nuove gare per le forniture di armamento e equipaggiamento facendo salire l'ammontare del contratto a 19 miliardi di dollari. Per la US Navy il gruppo italiano ha già vinto la gara per 16 unità di LCS (Littoral Combat Ship) (10 già consegnate e sei in lavorazione). Altre quattro unità saranno poi consegnate all'Arabia Saudita.

La costruzione negli impianti Fincantieri in Wisconsin

La prima consegna è prevista per luglio 2026, poi a mano a mano verranno tutte le altre. La 'capoclasse' per la Marina Usa e le altre nove fregate saranno costruite negli impianti Fincantieri in Wisconsin (Usa), recentemente visitati dal vicepresidente Mike Pence, acquisiti nel 2008 e in cui il gruppo triestino ha investito 180 milioni di dollari. Oggi complessivamente nei tre siti sono occupate circa 2.500 persone. 

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.