Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Tria: "Crescita verso lo zero nel 2019. La Germania si è fermata"

2' di lettura

Il ministro dell’Economia ha difeso il sistema bancario: "Attaccarlo mina l'interesse nazionale, è uno dei più sani in Europa". "Una manovra correttiva? Nessuno ce la chiede", ha poi ribadito

La crescita in Italia nel 2019 si avvia "verso lo zero". Lo ha detto il ministro dell'Economia Giovanni Tria intervenendo al Festival dell'Economia civile a Firenze. "Siamo di fronte - ha sostenuto il titolare di via XX Settembre - a un rallentamento della crescita in tutta Europa. Si è fermata la Germania e di conseguenza si è fermata la parte più produttiva dell'Italia, quella del manufatturiero che esporta. Ora siccome l'Italia da anni cresce un punto in meno degli altri paesi europei noi ci avviamo verso lo zero". 

"Attaccare banche mina interesse nazionale"

Il ministro ha poi difeso il sistema bancario, a pochi giorni dall'istituzione della Commissione di inchiesta sulle banche. "Attaccare il sistema bancario italiano, mettere in dubbio la sua solidità ma anche la sua resilienza e porre un sospetto su questo - ha dichiarato -, significa avallare una delle campagne europee che ci stanno attaccando e mettendo in difficoltà". E significa "minare l'interesse nazionale, nel momento in cui stiamo negoziando come arrivare all'unione bancaria". "A parte alcuni casi, che sono veramente pochi, di malagestione delle banche italiane - ha aggiunto - il sistema bancario italiano è uno dei più sani d'Europa e forse del mondo". "Dopo la crisi del 2008 questo era chiaro: non avevamo titoli velenosi, derivati pericolosi, tossici, come le avevano e in alcuni casi hanno ancora molte banche europee, in primo luogo tedesche", ha sottolineato.

"Manovra correttiva? Nessuno ce la chiede"

"Una manovra correttiva? Nessuno ce la chiede", ha ribadito Tria, che ha spiegato i prossimi passi dell’esecutivo. "In questi giorni – ha sottolineato – si approveranno i decreti sblocca cantieri e poi le misure necessarie per contrastare la stagnazione, questo rallentamento. Spero anche prima del Documento di economia e finanza".

Data ultima modifica 31 marzo 2019 ore 11:53

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"