Reggio Emilia, 39enne in manette per violenza sessuale su minorenne

Cronaca

La madre della giovane ha scoperto l'accaduto piazzando delle telecamere in casa. L'uomo è agli arresti domiciari

ascolta articolo

Un 39enne si trova agli arresti domiciliari con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una minorenne a Castellarano, nel Reggiano. Secondo le accuse, l’uomo avrebbe approfittato del rapporto di parentela con la madre della ragazzina per passare del tempo con lei e occuparsene dopo la scuola, fino a indurla a compiere e subire atti sessuali.

I sospetti della madre

 

A scoprire tutto è stata proprio la madre della giovane che, osservando dei comportamenti strani e insoliti da parte della figlia, si è insospettita. La donna ha deciso allora di installare delle telecamere nascoste all’interno della loro abitazione e cercare di capire cosa avvenisse durante la sua assenza. I video compromettenti sono stati consegnati ai Carabinieri di Castelnovo Monti che hanno avviato immediatamente le indagini coordinate dalla procura di Reggio Emilia, diretta dal procuratore capo Calogero Gaetano Paci. In mano agli inquirenti ci sono anche le conversazioni registrate sui telefonini avvenute tra la vittima e l’indagato. La minore avrebbe già fatto anche alcune ammissioni in merito all’accaduto.

Iniziata una nuova udienza del processo per violenza sessuale di gruppo su due ragazze che vede imputati Ciro Grillo, figlio di Beppe, e tre suoi amici genovesi, Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria, che si sta celebrando al Tribunale di Tempio Pausania, 06 luglio 2022.
ANSA/ VINCENZO GAROFALO

vedi anche

Processo Ciro Grillo, la psichiatra: "Vittima non partecipe"

Cronaca: i più letti