Coronavirus in Italia, bollettino settimanale 20 gennaio: ancora in calo casi e decessi

Cronaca
©Ansa

Dal 13 al 19 gennaio sono stati registrati 51.897 nuovi casi di Covid e 495 morti: la settimana precedente erano stati rilevati 84.076 contagi e 576 decessi. Le vittime diminuiscono del 14,1% e scendono anche i casi di positività (-38,3%). Sono stati effettuati 687.233 tamponi, in calo del 10,5% rispetto alla settimana precedente (767.718). Il tasso di positività cala del 3,4%, scendendo al 7,6%. In diminuzione le terapie intensive e i ricoveri ordinari

ascolta articolo

Anche questa settimana sono tutti in calo i principali indicatori dell'epidemia di Covid-19 in Italia (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE). A rivelarlo è il bollettino settimanale del ministero della Salute, relativo al periodo dal 13 al 19 gennaio. Rispetto alla settimana precedente (dal 6 al 12 gennaio), diminuisce sia il numero di casi sia quello di decessi. I nuovi casi positivi registrati negli ultimi 7 giorni sono 51.897, con un calo del 38,3% rispetto alla settimana precedente (quando erano stati 84.076). I decessi sono 495, -14,1% rispetto al dato precedente (576). Sono stati eseguiti 687.233 tamponi, con un calo del 10,5% rispetto al bollettino precedente (767.718). Il tasso di positività è in calo al 7,6%, con una variazione di -3,4% rispetto alla settimana precedente (11%).

In calo terapie intensive e ricoveri ordinari

vedi anche

Triplendemia dei bambini, cos’è e come difenderli dal contagio

Per quanto riguarda gli ospedali, il numero dei ricoverati in terapia intensiva è in calo: sono 227, mentre sette giorni fa erano 310. Il tasso di occupazione a livello nazionale è in calo al 2,3% rispetto alla settimana precedente (3,1%). Sono in calo anche i ricoveri ordinari: 5.003 in tutto, contro i 6.421 della settimana scorsa. Il tasso di occupazione a livello nazionale è in diminuzione al 7,9%, rispetto al 10,1% della settimana precedente. I casi positivi totali in Italia da inizio epidemia salgono a 25.415.630, le vittime sono 186.488.

Le note del bollettino

vedi anche

Covid, variante Kraken in Italia: quarto caso di contagio in Veneto

Nelle note dell'ultimo bollettino disponibile, quello del 19 gennaio, si legge che: la Regione Basilicata dichiara che "il dato relativo al numero dei 'Casi in isolamento domiciliare' e ai 'Guariti' è in corso di revisione"; la Regione Campania comunica che "cinque decessi registrati oggi risalgono al periodo compreso tra il 2/11/2022 e il 16/01/2023"; la Regione Umbria fa presente che "3 dei ricoveri non UTI appartengono ai codici disciplina di Ostetricia & Ginecologia e Pediatria e che 55 dei ricoveri non UTI appartengono ad altri codici disciplina di cui 4 in discipline post-acuto, riabilitative (cod. 60, 28, 56, 75)".

Le vittime

vedi anche

Covid, tutte le regole per vaccino, tampone, isolamento e quarantena

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, per quanto riguarda le vittime alla data del 19 gennaio se ne registrano:

 

45.142 in Lombardia

16.499 in Veneto

11.663 in Campania

12.651 nel Lazio

19.136 in Emilia-Romagna

12.558 in Sicilia

13.812 in Piemonte

9.517 in Puglia

11.455 in Toscana

4.342 nelle Marche

5.838 in Liguria

3.873 in Abruzzo

3.277 in Calabria

5.913 in Friuli-Venezia Giulia

2.889 in Sardegna

2.387 in Umbria

1.607 nella Provincia autonoma di Bolzano

1.639 nella Provincia autonoma di Trento

1.015 in Basilicata

710 in Molise

565 in Valle d'Aosta

Cronaca: i più letti