Fedriga minacciato dai No Vax, il governatore del Friuli Venezia Giulia è sotto scorta

Cronaca
©Ansa

Lo riporta Il Piccolo, secondo cui il presidente della Conferenza delle Regioni dalla scorsa settimana si muove sempre accompagnato da due persone: “Spero, soprattutto per la mia famiglia, che questa situazione possa risolversi nel minor tempo possibile". Solidarietà dal mondo della politica, dai ministri ai governatori. Brunetta: “Dalla parte di chi ha a cuore l'Italia". Carfagna: “Non lo fermeranno”. Gelmini: “Odio e ignoranza”. Toti: “Inaccettabile che queste persone continuino ad alimentare un clima d'odio”

Il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, è dalla scorsa settimana sotto scorta a causa delle decine di minacce ricevute da esponenti No Vax dopo essersi espresso più volte a favore della campagna vaccinale. Lo riporta il quotidiano Il Piccolo, precisando che si muove sempre accompagnato da due persone. "Spero - conferma Fedriga - soprattutto per la mia famiglia, che questa situazione possa risolversi nel minor tempo possibile". Immediata la solidarietà di tutte le forze politiche.

Brunetta: “Un abbraccio all'amico, dalla parte di chi ha a cuore l'Italia”

leggi anche

A Torino medico No Vax vaccinatore, Cirio: Incredibile, interveniamo

"Mando un abbraccio all'amico Fedriga per le vili minacce ricevute da fanatici no green pass per la sua posizione chiara e ferma a tutela della salute dei cittadini e della ripresa economica. Con Max, dalla sua stessa parte, dalla parte di chi ha a cuore l'Italia", scrive sui social il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

Carfagna: “I No-Vax non lo fermeranno”

"Vicinanza e solidarietà a Massimiliano Fedriga - dice anche Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale - Le minacce dei No-Vax non lo fermeranno, non scalfiranno il suo lavoro come presidente del Friuli Venezia Giulia, ma neanche il suo impegno e il suo sostegno alla campagna vaccinale, unica via per portare l'Italia fuori dalla pandemia".

Gelmini: “Odio e ignoranza non avranno la meglio sulla scienza” 

Sui social anche il messaggio di Mariastella Gelimini, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: "Massima vicinanza al presidente Fedriga che sta guidando con grande saggezza la Conferenza delle Regioni in questo difficile momento. L'odio e l'ignoranza non potranno avere la meglio sul buonsenso e sulla scienza. Avanti con vaccini per salvare vite e tenere aperto il Paese".

Lega: “Avanti così Max, ti siamo vicini”

leggi anche

Biella, chi è il dentista no vax con il falso braccio in silicone

"Piena solidarietà e vicinanza al presidente e amico Massimiliano Fedriga che da mesi è in prima linea per far uscire il Paese dall'emergenza. A lui e alla sua famiglia tutto il nostro sostegno. Ogni protesta che degenera in minacce e violenza va condannata senza se e senza ma. Avanti così, Max", dicono i capigruppo di Camera e Senato della Lega Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo.

Toti: “Solidarietà al collega, serve affidarsi alla scienza”

"Voglio esprimere la massima solidarietà al collega Massimiliano Fedriga, minacciato da No Vax”, dice anche il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. “È inaccettabile che queste persone, una minoranza rumorosa, continuino ad alimentare un clima d'odio in nessun modo ulteriormente giustificabile. Fedriga non ha fatto altro che lavorare senza sosta, al fianco dei presidenti di Regione anche nel suo ruolo di Presidente della conferenza, solo per la tutela della salute dei cittadini e per la ripartenza del nostro Paese, portando avanti l'unica posizione possibile: è necessario affidarsi alla scienza e vaccinarsi. A Massimiliano e alla sua famiglia il nostro sostegno e l'abbraccio di tutta la Liguria".

Occhiuto: “Andiamo avanti, governatori uniti”

Sulla vicenda è intervenuto anche Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria: "Solidarietà al presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, sotto scorta dalla scorsa settimana a causa delle minacce ricevute dai no vax". "Andiamo avanti, tutti i governatori, uniti - aggiunge Occhiuto - per salvaguardare la salute dei cittadini e il benessere dei nostri territori".

Serracchiani: “Basta clima d'odio”

leggi anche

Controlli Nas in tutta Italia: scoperti 281 medici no vax

"Al Presidente Fedriga la vicinanza e la solidarietà delle deputate e dei deputati del Pd - dice anche Debora Serracchiani, capogruppo dem alla Camera - È intollerabile che chi si prodiga per tutelare la salute della propria comunità e garantire la ripresa dell'economia sia minacciato e costretto a vivere sotto scorta. Basta con questo clima d'odio alimentato da gruppi no vax".

Rosato: “Vicinanza e solidarietà”

"Vicinanza e solidarietà a Massimiliano Fedriga per le pesanti intimidazioni da parte di gruppi di no vax. Conoscendo Massimiliano avranno l'effetto opposto come lo hanno su chi sa di avere responsabilità importanti a salvaguardia della sicurezza e della salute della nostra comunità", commenta il presidente di Italia Viva Ettore Rosato.

Cesa: “Inaccettabile che un presidente di Regione viva sotto scorta”

"Voglio esprimere la mia solidarietà al governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, vittima delle minacce provenienti dal mondo no vax. È inaccettabile che un presidente di Regione sia costretto a vivere sotto scorta”, dice Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell'Udc. “La mia vicinanza va alla famiglia che sta vivendo un momento particolarmente delicato. Colgo l'occasione per ribadire la necessità di accelerare sulla somministrazione delle terze dosi. Non si può temere la scienza. Il vaccino è l'unico alleato che ci consentirà di superare la pandemia".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24