Ponte Morandi, l'allenatore della Sampdoria D'Aversa depone 43 rose bianche. VIDEO

Cronaca

"Sono venuto qui a rappresentare tutta la società, la squadra. Durante l'allenamento, nell'orario in cui è successa questa tragedia, ci si fermerà un minuto per dare un pensiero a queste vittime, a questi angeli che se ne sono andati via in una circostanza crudele", ha detto ai microfoni di Sky TG24

Sono passati tre anni dal crollo del ponte Morandi, che causò 43 morti e 11 feriti. In ricordo della tragedia, l'allenatore della Sampdoria Roberto D'Aversa ha deposto un mazzo di 43 rose bianche. "È un pensiero per le vittime, le famiglie e le persone che sono sopravvissute", ha detto il tecnico blucerchiato ai microfoni di Sky TG24.

Il ricordo durante l'allenamento

approfondimento

Genova, tre fiaccolate in ricordo delle vittime del Ponte Morandi

"Sono venuto qui a rappresentare tutta la società, la squadra. Durante l'allenamento, nell'orario in cui è successa questa tragedia, ci si fermerà un minuto per dare un pensiero a queste vittime, a questi angeli che se ne sono andati via in una circostanza crudele. È il minimo", ha aggiunto D'Aversa.

Si attende il processo

leggi anche

Crollo ponte Morandi, chiesto rinvio a giudizio per 59 persone

Circa due anni dopo il dramma, il 3 agosto 2020 è stato inaugurato il nuovo viadotto sul torrente Polcevera, basato sul progetto dell'architetto Renzo Piano. Il 22 aprile 2021 la procura di Genova ha chiuso le indagini e si attende l'esito del processo, che per il comitato Ricordo Vittime deve "garantire giustizia e ridare speranza" (LE TAPPE DELLA VICENDAI RINVII A GIUDIZIO).

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24