Green Pass, Toti: riflettere sull'obbligo nei luoghi di lavoro

Cronaca

Il governatore della Liguria è intervenuto sulla possibile estensione del certificato verde ad altre attività. "Se fossi un lavoratore alla catena di montaggio gomito a gomito con un mio collega, pretenderei che avesse il Green Pass", ha detto

Il governatore della Liguria Giovanni Toti è intervenuto sulla possibile estensione del Green Pass obbligatorio in alcuni luoghi di lavoro: "Rifletterei sul fatto che all'interno di luoghi chiusi, dove si lavora insieme tutto il giorno, vi siano delle regole più flebili

rispetto a chi si incontra in pizzeria a un metro di distanza e ci sta un'ora. Qualcosa non torna", ha detto alla trasmissione Agorà Estate su Rai3. "Se fossi un lavoratore alla catena di montaggio gomito a gomito con un mio collega, pretenderei che avesse il Green Pass", ha aggiunto (COVID, GLI AGGIORNAMENTI - LE MAPPE).

Le proposte di Toti

leggi anche

Covid, Toti: "Il vaccino sia obbligatorio per gli over 50"

Negli Stati Uniti, "gran parte delle aziende progressiste, più evolute, ha già messo l'obbligo di Green Pass all'ingresso. Da Microsoft a Google, sono moltissime le aziende che lo chiedono per accedere", ha ricordato il presidente della Regione Liguria. E ieri, in un'intervista al Corriere della Sera, Toti aveva chiesto l'estensione del certificato verde per l'ingresso in "centri commerciali, negozi e supermercati" (GREEN PASS, LE FAQ - COME VIENE USATO IN EUROPA), nonché la vaccinazione obbligatoria per gli over 50.

Open day per la fascia 12-17 anni

leggi anche

Vaccini Covid, Ema valuta terza dose Pfizer. E nel resto del mondo?

Il governatore ha anche annunciato che domani, 14 agosto, in Liguria scatterà il primo open day di vaccinazione per i giovani tra i 12 e i 17 anni. Si potrà ricevere la dose "senza prenotazione dalle 8 alle 12 all'hub di San Benigno", ha fatto sapere.

Cronaca: i più letti