Coronavirus in Italia, il bollettino del 19 giugno: 1.197 nuovi casi, i morti sono 28

Cronaca

I tamponi giornalieri effettuati sono 249.988, compresi i test rapidi. La percentuale dei positivi è stabile allo 0,5%. Le vittime sono 127.253 in totale, mentre le terapie intensive sono 394, con 10 ingressi nelle ultime 24 ore. I casi totali, compresi morti e guariti, raggiungono quota 4.252.095 

Sono 1.197 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia (ieri 1.147), a fronte di 249.988 tamponi giornalieri effettuati (ieri 216.026). La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi è stabile allo 0,5% (come il giorno precedente). Sono 28 le vittime registrate in 24 ore. Le terapie intensive sono 394 (-22), con 10 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore. È questo il quadro che emerge dal bollettino del ministero della Salute del 19 giugno sulla situazione coronavirus in Italia (AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA CON MAPPE E INFOGRAFICHE - DATI E GRAFICI SUI VACCINI).

Vittime, tamponi e guariti

approfondimento

Cts: ok 2ª dose AstraZeneca per under 60 che rifiutano mix vaccini

In Italia, dall'inizio della pandemia, le persone risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 4.252.095. Le vittime in totale sono 127.253, con 28 decessi nelle ultime 24 ore. I guariti sono un totale di 4.035.692. I ricoverati con sintomi sono 2.504 (-176). Sono invece 86.252 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono in tutto 69.765.699 - di cui 51.042.709 processati con test molecolare e 18.722.990 con test antigenico rapido -, in aumento di 249.988 rispetto al 18 giugno. Le persone testate sono finora 29.100.240, al netto di quanti tamponi abbiano fatto.

 

La Regione Abruzzo comunica che dal totale dei positivi sono stati eliminati 3 casi in quanto duplicati e 1 caso in quanto già segnalato da altra Regione.
La Regione Basilicata comunica che in seguito a verifica e riallineamento dati nella piattaforma Covid-19 della Regione Basilicata, in data odierna si registrano n. 913 guarigioni totali (n. 821 relative al periodo antecedente e riferite a soggetti già dichiarati guariti ma non precedentemente conteggiate e n. 92 guarigioni odierne) e n. 22 decessi a carico di pazienti non residenti, deceduti in strutture ospedaliere della Regione Basilicata. 

Le vittime

approfondimento

Vaccinazione eterologa: ecco gli altri Paesi in cui viene già fatta

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, per quanto riguarda le vittime se ne registrano:

 

33.751 in Lombardia

11.602 in Veneto

7.383 in Campania

13.245 in Emilia-Romagna

11.688 in Piemonte

8.304 nel Lazio

6.604 in Puglia

6.842 in Toscana

5.936 in Sicilia

3.799 in Friuli-Venezia Giulia

3.031 nelle Marche

4.345 in Liguria

2.509 in Abruzzo

1.180 nella Provincia autonoma di Bolzano

1.219 in Calabria

1.485 in Sardegna

1.418 in Umbria

1.361 nella Provincia autonoma di Trento

588 in Basilicata

491 in Molise

472 in Valle d'Aosta.

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24