Covid, l'infermiera prima vaccinata in Italia chiude i social dopo minacce e insulti

Cronaca
©Ansa

Claudia Alivernini è stata insultata e minacciata online dai no-vax, in numerosi commenti comparsi sotto la notizia della sua vaccinazione e in alcuni gruppi Facebook. Ora la 29enne dipendente dello Spallanzani valuta la denuncia alla Polizia postale

Claudia Alivernini, l'infermiera dell’ospedale Spallanzani di Roma prima a essere vaccinata contro il Covid (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - SPECIALE) in Italia, ha chiuso i propri profili social dopo numerosi insulti e minacce di morte da parte dei no-vax, comparsi online nei commenti alla notizia della sua vaccinazione e in vari gruppi social. Non solo: su Instagram sono anche comparsi due profili fake creati a suo nome. Ora la 29enne sta valutando, secondo quanto riporta Il Messaggero, anche una denuncia alla Polizia Postale (LO SPECIALE SUL VACCINO).

La prima vaccinata in Italia

vedi anche

Vaccino Covid, chi è favorevole e chi è contrario all'obbligo

Claudia Alivernini è stata vaccinata contro il coronavirus (VIDEO) il 27 dicembre, nel cosiddetto "Vaccine day", la data simbolica in cui la campagna vaccinale è partita in tutta Europa. "È con gramde profondo orgoglio e grande senso di responsabilità che oggi ho fatto il vaccino”, aveva commentato, definendo la vaccinazione “un piccolo gesto ma fondamentale per tutti noi”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.