Coronavirus, in Italia 132.547 casi. In terapia intensiva 79 pazienti in meno

Cronaca

I contagiati attuali sono 93.187. Nelle ultime 24 ore 1.022 guariti, per un totale di 22.837 e 636 vittime. Sono in totale 16.523 le persone decedute. I guariti sono complessivamente 22.837. Borrelli: "Istituito fondo per i familiari dei sanitari morti"

In Italia le persone complessivamente risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 132.547 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE GRAFICHE CON I NUMERI DEI CONTAGI). Di questi, 93.187 sono i contagiati attuali. Continua a calare, per il terzo giorno consecutivo, il numero degli accessi in terapia intensiva: sono 3.898 i malati di coronavirus ricoverati in questo reparto, 79 in meno rispetto a ieri. Delle 93.187 persone affette da Covid-19, 28.976 sono ricoverate con sintomi e 60.313 sono quelli in isolamento domiciliare. Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono 1.022 per un totale di 22.837. Torna ad aumentare il numero delle vittime rispetto al giorno precedente: sono 636 che portano il totale a 16.523. Domenica era stato di 525 l'aumento dei deceduti. Sono questi i dati del consueto bollettino quotidiano della Protezione Civile sulla diffusione del contagio. (COME LEGGERE I NUMERI - DOMANDE E RISPOSTE DEGLI ESPERTI - LE FOTO SIMBOLO - LA MAPPA DEI CONTAGI IN ITALIA).

I dati regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge le persone attualmente contagiate sono:

28.469 in Lombardia,
13.051 in Emilia-Romagna
9.722 in Veneto
10.545 in Piemonte
3,706 nelle Marche
5.301 in Toscana
3.117 in Liguria
3.300 nel Lazio
2.698 in Campania
1.396 in Friuli Venezia Giulia
1.838 in Trentino
1.260 in provincia di Bolzano
2.115 in Puglia
1.815 in Sicilia
1.425 in Abruzzo
872 in Umbria
567 in Valle d'Aosta
819 in Sardegna
722 in Calabria
187 in Molise
262 in Basilicata.

Le vittime sono:

9.202 in Lombardia
2.108 in Emilia-Romagna
662 in Veneto
1.251 in Piemonte
612 nelle Marche
350 in Toscana
595 in Liguria
204 in Campania
229 nel Lazio
158 in Friuli Venezia Giulia
195 in Puglia
164 in provincia di Bolzano
123 in Sicilia
169 in Abruzzo
44 in Umbria
96 in Valle d'Aosta
230 in Trentino
58 in Calabria
47 in Sardegna
13 in Molise
13 in Basilicata.

Borrelli: "Istituito fondo per familiari sanitari morti"

Durante la conferenza stampa, il commissario per l'emergenza Angelo Borrelli ha annunciato di aver firmato "un'ordinanza di Protezione civile che istituisce un Fondo per provvidenze destinate ai familiari dei sanitari deceduti, alimentato dalla famiglia Della Valle; ringrazio Diego Della Valle che ha promosso la raccolta per chi è rimasto orfano o ha perso un familiare a causa dell'emergenza".

Cts: "Prosegue trend confortante"

Secondo Luca Richeldi, pneumologo del Policlinico Gemelli e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts), in conferenza stampa con Borrelli alla Protezione civile, "i dati confermano sostanzialmente il trend confortante che vediamo da qualche giorno, per efficace misure di contenimento. Dal 30 marzo al 6 aprile -90% ricoverati, da 409 a 27. Per le terapie intensive il saldo era positivo, +75, il 30 marzo, oggi è di -79, che sono stati dimessi. Il trend è meno forte sui decessi, purtroppo ancora al 50% in Lombardia, ma su base settimanale la diminuzione è oltre il 20% anche per i decessi".

Cts: "Non ridurre livello di allarme"

"I dati che vediamo - ha continuato Richeli - sono meno allarmanti e l'andamento che vediamo ci deve essere di conforto, ma non ci deve far ridurre il livello di allarme. I risultati delle misure di contenimento e dei nostri sforzi sono sotto gli occhi di tutti. Le decisioni dopo il 13 aprile saranno a livello politico".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.