Coronavirus: nasce Covid19Italia.help, aggregatore di notizie verificate e info utili

Cronaca

Il progetto no profit è stato ideato da un gruppo di attivisti digitali e raccoglie informazioni su ciò che è importante sapere: contatti, documenti ufficiali, servizi, iniziative solidali, raccolte fondi e altro. "Un modo per aiutarci insieme", dicono gli ideatori

Condividere informazioni importanti, utili, affidabili e verificate nell’incertezza dettata dall’emergenza coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - SPECIALE - MAPPA E GRAFICI DEL CONTAGIO IN ITALIA - I CASI NEL MONDO). È con questo spirito che nasce Covid19Italia.help, un progetto no profit coordinato da attivisti e attiviste digitali per mettere insieme e dare ordine a tutte le informazioni utili sull'epidemia. Aggiornato in tempo reale, raccoglie tutte le informazioni su quello che è importante sapere e che impatta sulle nostre vite a causa dell'emergenza: chi contattare per aiuti, documenti ufficiali, servizi disponibili, normative, come fare per dare una mano, iniziative solidali, richieste e offerte d’aiuto, raccolte fondi e altro ancora. Le segnalazioni vengono raccolte attraverso il sito, social e fonti informative, poi vengono validate e messe online a disposizione di tutti.

Informazioni verificate e notizie utili

"È un modo per aiutarci insieme, dando visibilità alle tantissime iniziative di solidarietà che stanno nascendo giorno dopo giorno. Ma allo stesso tempo diffondendo informazioni verificate e notizie utili”, spiegano i promotori del progetto, lanciato l’11 marzo. Covid19Italia.help vede la partecipazione di 90 volontari che dall'inizio dell'impresa hanno processato quasi 1000 segnalazioni.

Chi sono gli ideatori del progetto

Gli ideatori del progetto si definiscono “civic hacker”: non sono per forza esperti di codice, ma persone “che hanno voglia di sporcarsi le mani per risolvere problemi”. Nel gruppo ci sono infatti programmatori, designer, data scientist, comunicatori, giornalisti, organizzatori civici, imprenditori e anche dipendenti pubblici. A sostenere l’iniziativa, il progetto giornalistico Slow News, che è media partner e ha messo a disposizione di Covid19Italia.help le proprie competenze. L’idea e anche buona parte del progetto è dello stesso team che ha sviluppato TerremotoCentroItalia, un progetto analogo dedicato all’emergenza post-sisma del 2016.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.