Coronavirus, appello del Garante: "Niente scioperi fino al 30 aprile"

Cronaca

La proroga dello stop, che in una prima fase era stato richiesto fino al 31 marzo, è stata decisa per evitare un ulteriore aggravio alle istituzioni coinvolte nell’emergenza

Una tregua sugli scioperi fino al 30 aprile. Lo chiede il Garante, che nel pomeriggio di giovedì 26 marzo ha pubblicato sul proprio sito una nota con la quale rinnova il fermo invito a tutte le organizzazioni sindacali ed alle associazioni professionali a non effettuare astensioni collettive fino alla data del 30 aprile 2020. Il motivo è ovviamente legato all’emergenza coronavirus che sta bloccando il paese, da nord a sud (GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS - LO SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA: MAPPA - LA DIFFUSIONE GLOBALE IN UNA MAPPA ANIMATA - LE FOTO SIMBOLO DELL'EMERGENZA). Proprio ieri governo e sindacati hanno raggiunto un’intesa sulle attività da chiudere.

Il precedente stop era previsto fino al 31 marzo

La proroga dello stop agli scioperi, in una prima fase richiesto fino al 31 marzo 2020, - spiega la Commissione di garanzia degli scioperi - si rende necessaria sempre al fine di evitare ulteriore aggravio alle istituzioni coinvolte nell'attività di prevenzione e contenimento della diffusione del virus COVID-19. La Commissione - conclude la nota - monitorerà lo sviluppo di tale emergenza, riservandosi eventuali e successivi interventi in merito.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.