Fridays for Future, "il nostro pianeta sta bruciando": mappamondo di cartapesta in fiamme

Cronaca

In occasione della manifestazione che ha coinvolto oltre 160 città italiane per la difesa dell’Ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici, alcuni ragazzi hanno simbolicamente dato alle fiamme un pianeta fatto di carta: "È il simbolo del nostro mondo che sta bruciando"

"Abbiamo inquinato un po' ma nulla rispetto a governi e multinazionali" queste le parole di Miriam Martinelli, portavoce del movimento italiano che lotta contro i cambiamenti climatici, nel momento in cui un pianeta di cartapesta di un paio di metri è stato simbolicamente incendiato generando nell'aria fumo e cenere. L’episodio è avvenuto a Milano, in piazza Duomo, in occasione del Fridays for Future (LA DIRETTALA MANIFESTAZIONE A MILANOLE FOTO DA TUTTA ITALIA): la manifestazione che prende spunto dall’operato dell’attivista svedese Greta Thunberg (CHI È), per la salvaguardia dell’ambiente.

"Non c’è un pianeta B"

"Questo è il simbolo del nostro mondo che sta bruciando, come dice Greta Thunberg la nostra casa è in fiamme e noi la vogliamo salvare. Non c'è un pianeta B, salviamo questo qui", hanno urlato al microfono gli speaker mentre si consumava la rappresentazione nel cerchio lasciato libero dai manifestanti, che si sono man mano aggiunti al corteo. Poco prima della fine, al passaggio davanti al Comune, è stato esposto lo striscione 'basta parole'. Nel capoluogo lombardo sono state coinvolte "oltre 200mila persone", secondo gli organizzatori mobilitati contro i cambiamenti climatici.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24