Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, a Milano esonda il Seveso: si salva donna rimasta intrappolata in auto

5' di lettura

La perturbazione ha portato pioggia e grandine. In Valtellina 150 persone evacuate per allarme frane. Nel Torinese morto un uomo che risultava disperso dal 21 giugno 

L'allerta arancione al Nord resta fino a domenica mattina, ma la situazione meteo va migliorando. Il fiume Seveso torna nei limiti ordinari dopo le due esondazioni a Milano, resta però sorvegliato speciale il Lambro. il bilancio della giornata di maltempo è stato però pesante. Due, come dicevamo, le esondazioni del Seveso a Milano; un uomo di 65 anni trovato morto nel Torinese, nel Comune di Villarfocchiardo, e allarme frana in Valtellina, con 150 persone evacuate (IL NUBIFRAGIO IN PIEMONTE). Ancora al Nord, questa volta in Emilia, un nubifragio con grossi chicchi di grandine ha interessato Modena e in parte Bologna, provocando in qualche caso danni alle auto, il tutto con venti fortissimi che hanno toccato i 111 chilometri orari. (GRANDINE A MODENA -  PREVISIONI DEL 23 GIUGNO).

Automobilisti intrappolati

Verso le ore 9, un violento nubifragio si è abbattuto sulla città di Milano e e sull'hinterland metropolitano. Diversi automobilisti sono rimasti intrappolati nei sottopassi completamente allegati. Tra questi anche la consigliera comunale di Monza, Federica Mosconi, moglie del vicesindaco Simone Villa, entrambi della Lega Nord. Rimasta bloccata con la sua auto in un metro e mezzo di acqua tra Monza Sant'Alessandro e Monza Centro, è stata salvata da Daniele Bennati, volontario della Protezione Civile, che l'ha presa in braccio dopo averla fatta uscire dall'auto.

Seveso esondato 

Due le esondazioni del Seveso, alle 9.55 e alle 11.15 per poi rientrare verso le 12. Nel primo pomeriggio la situazione meteo è migliorata su Milano: "Non piove più sui bacini di Seveso e Lambro - ha aggiornato Granelli -. I livelli del Seveso sono ormai notevolmente bassi, il Lambro sta scendendo ma molto lentamente. Non dovremmo avere altre esondazioni".

Valtellina, 150 persone evacuate

In Valtellina, dopo l'ondata di maltempo della scorsa settimana, in questi giorni la frana di Canargo in Val Lesina, a circa 900 metri di quota, nel comune di Delebio (Sondrio), torna a preoccupare. I 21 giugno, il sindaco appena insediato in Comune, Erica Alberti, ha emesso un'ordinanza di evacuazione per circa 150 persone, e altre 250, tra cui un centinaio nel comune di Andalo (Sondrio), hanno le valigie pronte e in caso di peggioramento saranno a loro volta evacuate.

Uomo morto nel Torinese

Maltempo anche nel Torinese dove è stato trovato morto il 65enne disperso da venerd' 21 giugno nei boschi a monte della frazione Vignassa, comune di Villarfocchiardo (Torino). Le unità cinofile del soccorso alpino hanno segnalato il corpo lungo il torrente a monte della borgata, in una zona investita nelle scorse ore da forti temporali. Residente a Villardora (To), la vittima si era avventurata nei boschi intorno alle 15 di ieri alla ricerca dei propri occhiali smarriti il giorno precedente durante un'escursione alla ricerca di funghi. La salma è stata affidata ai carabinieri che dovranno ora accertare le cause dell'incidente.

Temporali in Veneto e guasto su linea treni Venezia Udine

I temporali non hanno risparmiato il Veneto, dove la temperatura è crollata 10 gradi. Colpite le province di Padova, Treviso, Vicenza e Venezia. E, a causa del maltempo, è fortemente rallentato in queste ore, per via di alcuni guasti ai sistemi di distanziamento dei treni e di controllo della circolazione, provocati dalle forti scariche atmosferiche che si sono abbattute sulla zona del pordenonese, il traffico ferroviario sulla linea Venezia-Udine. Lo rende noto Rfi. Particolarmente colpita - segnala Rfi - la stazione di Sacile.

Allerta meteo in Toscana

In Toscana, intanto, è scattata un'allerta meteo per temporali e rischio idrogeologico nelle zone interne della regione, che durerà fino a fine giornata. La sala operativa unificata della Protezione civile regionale della Toscana in una nota avverte sono possibili rovesci e forti temporali sparsi, con colpi di vento e grandinate. Dalla serata i fenomeni diverranno più isolati e tenderanno a concentrarsi sull'Appennino fiorentino ed aretino. Da domani, domenica 23 giugno, è previsto il ritorno a condizioni meteo più stabili.

Data ultima modifica 22 giugno 2019 ore 15:11

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"