Maltempo, un mercantile turco si è arenato sul litorale sud di Bari

Cronaca

La nave, spinta dalle raffiche di vento e dalla mareggiata, si è incagliata all'altezza della spiaggia Pane e Pomodoro. Alcuni dei 15 componenti dell’equipaggio, di nazionalità turca, sono bloccati sulla scogliera. Un militare della Guardia Costiera è rimasto ferito

Una nave mercantile turca, la Efe Murat, a causa del maltempo che oggi ha interessato soprattutto il Centro-Sud (IL LIVEBLOG), si è arenata sul litorale sud di Bari. L'imbarcazione, spinta dalle raffiche di vento e dalla mareggiata, si è incagliata all'altezza della spiaggia Pane e Pomodoro (FOTO) e si è inclinata di circa 12 gradi. Il mercantile ha una falla dalla quale sta imbarcando acqua, per cui è stato disposto l'abbandono da parte dei quindici membri dell'equipaggio, tutti di nazionalità turca. Alcuni di loro sono scesi sulla scogliera ma i gommoni dei vigili del fuoco non riescono ad avvicinarsi per portarli a riva, a causa delle onde molto alte. La Capitaneria di porto ha inviato sul posto due rimorchiatori per cercare di risolvere la situazione, ma le operazioni di rimorchio sono state rese difficili dal maltempo. La base di Catania della Guardia costiera ha mandato un elicottero, mentre due sommozzatori dei Vigili del fuoco hanno raggiunto la nave. Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa ha allertato la Castalia, società per il servizio antinquinamento, e il Reparto ambientale marino della Guardia costiera per monitorare eventuali danni ambientali (LE IMMAGINI DEL MALTEMPO IN ITALIA). 

Ferito un militare della Guardia costiera

Durante i primi tentativi di rimorchio, un militare della Guardia costiera è rimasto leggermente ferito a una mano dopo essere scivolato sulla motovedetta sulla quale si trovava. L'uomo è stato soccorso dai colleghi e sottoposto a cure mediche.

Si tenta di agganciare la nave e trasportarla al largo

La nave turca è arenata sul basso fondale sabbioso e sbatte contro i frangiflutti. Un rimorchiatore ha provato ad avvicinarsi al mercantile per agganciarlo e trainarlo al largo. Ma il tentativo è fallito a causa delle condizioni del mare e del forte vento. Più tardi sono state sospese tutte le operazioni per disincagliare il mercantile. Le raffiche di vento a oltre 40 nodi e il mare molto mosso, infatti, hanno costretto le due motovedette della Guardia costiera a rientrare in porto in attesa di un miglioramento. La nave si trova a 200 metri dalla costa ed è appoggiata, lato di dritta, sul frangiflutti e sul basso fondale. Non ci sarebbero tracce di inquinamento.

I membri dell'equipaggio sono in buone condizioni

I 15 membri dell'equipaggio sono tutti in buone condizioni. I sommozzatori hanno raggiunto la barriera frangiflutti, hanno controllato le condizioni esterne dello scafo e hanno fatto una prima valutazione sulle misure da adottare nel caso in cui si rendesse necessario far sbarcare l'equipaggio. Gli uomini a bordo hanno calato dal mercantile la biscaggina, la scala di corda per far salire su i soccorritori e che potrebbe servire per l'eventuale evacuazione.

"Da verificare danni alla nave"

Sul mercantile sono saliti alcuni vigili del fuoco. Il capo reparto operativo della Guardia costiera, Antonio Catino, ha detto che "al momento è da verificare se vi sono danni alla nave". "L'imbarcazione - ha spiegato Catino - si raggiunge andando a piedi dal mare e poi attraverso la biscaggina. L'operazione è semplice e l'abbiamo verificato soprattutto nel caso in cui dovessimo far evacuare l'equipaggio".

Mercantile turco partito da Ortona

La nave arenata è la Efe Murat di Istanbul: è partita ieri dal porto di Ortona ed è diretta ad Aliaga, in Turchia. Ad Ortona il mercantile ha scaricato una partita di grano.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.