Terremoto nel Catanese, l'eruzione dell'Etna e gli edifici crollati visti dall’alto

Cronaca

Un video della polizia mostra la cima del vulcano, in attività dallo scorso 24 dicembre, mentre emette fumo. La telecamera riprende poi le chiese danneggiate e le case distrutte a causa della scossa di questa notte

Un intenso fumo bianco che si confonde con le nubi fuoriesce dalla cima dell’Etna nelle immagini dall’alto riprese dalla polizia, che mostrano la continua attività del vulcano, dopo l’eruzione del 24 dicembre. A seguire, il video mostra le immagini degli edifici crollati e delle chiese danneggiate dalla scossa nei paesi colpiti dal terremoto di questa notte. In particolare, si vede la vecchia chiesa della frazione di Fleri, nella zona di Zafferana Etnea. (L'AREA DI ZAFFERANA FRA LE PIU' COLPITE

La scossa nella notte

Il terremoto di magnitudo 4.8 ha scosso i paesi nella zona nord di Catania tra Viagrande e Trecastagni, causando 28 feriti lievi e diversi danni a case e strutture (IL RACCONTO DEI TESTIMONI). Dopo la scossa, in molti paesi la gente è scesa per strada e soprattutto le famiglie con bambini hanno deciso di trascorrere la notte in auto per sicurezza. Nella notte la terra attorno all'Etna ha tremato diverse volte. Tutti eventi riconducibili all'eruzione in corso da due giorni sul vulcano.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24