Il test Invalsi non entrerà nella nuova maturità e il voto conseguito non farà media

Cronaca
Archivio Fotogramma

Nemmeno l'alternanza scuola-lavoro sarà criterio di accesso all'esame di Stato, anche se farà parte del colloquio orale. Per il titolare del dicastero "avrebbero pesato troppo" sulla media

L'Invalsi non entrerà nelle prove dell'esame di maturità (COME CAMBIA) e il voto conseguito non farà media con il voto dell'esame di Stato. Lo ha assicurato il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti che, in un'intervista all'Adnkronos, ha precisato: "Su alternanza scuola-lavoro e Invalsi abbiamo fatto una scelta precisa: con il Milleproroghe abbiamo stabilito che quest'anno non saranno criterio di accesso all'esame. Avrebbero pesato troppo”, ha spiegato Bussetti.

“L’alternanza scuola-lavoro farà parte del colloquio”

“L'esame serve a misurare la preparazione raggiunta alla fine di un percorso di studi”, ha continuato il ministro. “L'ammissione non può essere pregiudicata in base alla partecipazione all'alternanza o alle prove Invalsi. L'alternanza non perderà comunque valore, sarà parte del colloquio". Ma i risultati delle prove Invalsi faranno media con il voto di maturità? "No, assolutamente", conclude.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24