Morte Marianna Pepe, procura: "Sul corpo nessun segno di violenza"

Cronaca
Foto: Archivio Ansa

I pm di Trieste rendono noto anche che c'è un provvedimento in corso per recenti episodi di maltrattamenti a carico di Demis Corda, ex compagno della campionessa di tiro a segno trovata a casa priva di vita

Proseguono le indagini sulla morte dell’ex campionessa di tiro a segno, Marianna Pepe, trovata senza vita sul letto lo scorso 8 novembre in casa a Muggia. La procura di Trieste fa sapere che, secondo quanto scritto dal medico legale, si tratterebbe di "morte improvvisa conseguente a insufficienza cardiorespiratoria da edema polmonare secondario a verosimile polintossicazione da diverse sostanze". Inoltre, non sono stati rilevati "segni di violenza" sul corpo della 39enne. L'autopsia sarà eseguita mercoledì 14 novembre. Intanto la stessa Procura rende noto che nei confronti di Demis Corda, ex compagno di Marianna Pepe, è in corso un procedimento per recenti episodi di maltrattamenti.

Marianna Pepe aveva denunciato e poi ritirato le querele

Da quanto si apprende, pare che Marianna Pepe avesse denunciato più volte l'ex compagno ma poi aveva ritirato la maggior parte delle querele dichiarando anche che "le violenze erano cessate e che il compagno aveva mantenuto una condotta collaborativa anche nella gestione del figlio". Agli atti, però, "è pendente un ulteriore procedimento per più recenti episodi di maltrattamenti rispetto ai quali l'1 ottobre 2018 la donna aveva riferito di aver ritirato le precedenti denunce in quanto l'uomo era un "bravo padre" e che, successivamente, vi era stato solo un episodio di violenza fisica". Una situazione apparentemente tranquilla, come indica il contatto telefonico avuto con le forze dell'ordine, il 30 ottobre scorso, che l'avevano ricontattata prima di depositare la relazione al magistrato. Dalla nota del Procuratore capo di Trieste, si evince che l'ex compagno di Marianna Pepe era stato rinviato a giudizio per ipotesi di maltrattamenti relativi ad episodi avvenuti negli anni 2014 e 2015. Di quelli denunciati, il Gup di Trieste aveva ritenuto sussistenti solo alcuni episodi di lesione per i quali, comunque, aveva dichiarato di non dover procedere per remissione di querela da parte della donna.

Chi era Marianna Pepe

Marianna Pepe, 39 anni, era caporalmaggiore dell'Esercito di stanza a Trieste. È stata campionessa italiana di tiro a segno in cinque occasioni, tra il 2000 e il 2004, nella specialità della carabina tre posizioni. Aveva conquistato anche un ottavo posto agli Europei 2008. Era ancora attiva nel mondo sportivo con l'Unione italiana tiro a segno. Il 4 novembre scorso aveva sfilato in divisa in occasione delle celebrazioni per il centenario della fine della prima guerra mondiale.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24