Maltempo in Veneto, Zaia: piste e impianti da sci aperti da dicembre

Cronaca

Dopo i gravi danni causati soprattutto nel Bellunese da alluvioni e frane, il governatore smentisce che la prossima stagione turistica invernale nelle Dolomiti sia compromessa: “Non ci saranno chiusure o ritardi, l’8 dicembre risponderemo presente”

Il Veneto annuncia che la stagione sciistica non è a rischio. La regione è una delle più colpite dall’emergenza maltempo (GLI AGGIORNAMENTI) e nei giorni scorsi soprattutto il Bellunese è stato devastato da alluvioni e frane quasi apocalittiche (LE FOTO DEI DANNI - LA DIGA INTASATA DI ALBERI NELLE DOLOMITI). Il governatore Luca Zaia, che ha visitato le zone più martoriate insieme al vicepremier Salvini (LE POLEMICHE PER I SELFIE), ha parlato di “un miliardo di euro di danni” solo nella sua Regione. Ora, in vista dell’inverno, lo stesso presidente regionale ha voluto rassicurare su una delle voci turistiche che pesano maggiormente nell’economia della zona: "La montagna veneta sarà pronta ad aprire impianti e piste per la stagione sciistica in arrivo, già l'8 dicembre. Circolano strane voci che sarebbe meglio tacessero se non sanno”.

Zaia: “Pronti per l’8 dicembre”

Luca Zaia è intervenuto per un evento a Treviso e ha ribadito: "Su piste e impianti si stanno facendo verifiche e interventi. Non ci saranno chiusure o ritardi nell'apertura della stagione dello sci. L'8 dicembre tutta la montagna veneta risponderà presente, perché tutto ciò che serve si sta già facendo. Il rilancio sarà lungo e faticoso - ha ribadito il Governatore - ma proprio per questo non è il caso di aggiungere problemi falsi ai tanti veri che ci sono". Il governatore veneto ha voluto fare "fin d'ora appello ai turisti e agli amanti dello sci perché scelgano di trascorrere un'ora, un giorno, una settimana sulle nostre montagne che saranno, come sempre pronta ad accoglierli”.

Assessore turismo: “Stagione sci non rischia”

Poche ore prima anche l’assessore regionale al turismo Federico Caner, ha smentito alcune indiscrezioni secondo cui la prossima stagione turistica invernale nelle Dolomiti e montagne venete sarebbe stata compromessa a causa dei danni provocati dal maltempo. "Sta circolando una voce del tutto falsa, che danneggia ulteriormente un territorio ferito ma che sta già lavorando per risollevarsi in tempi brevi: la montagna veneta sarà pronta per la stagione invernale 2018/2019 e chi vorrà trascorrere le sue vacanze nelle nostre località sciistiche troverà l'accoglienza di sempre”. Caner ha spiegato che "sono poche le strutture ricettive che hanno subito danni e anche queste torneranno pienamente efficienti in breve tempo”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24