Arrestata la madre del neonato trovato morto in un parcheggio

Cronaca
La zona in cui è stato trovato il corpo del neonato (ansa)

La donna è accusata di omicidio volontario. Il 2 agosto ha partorito a Terni da sola in casa e due ore dopo ha abbandonato il neonato ancora vivo in un sacchetto di plastica nei pressi di un supermercato

Omicidio volontario aggravato dall'aver commesso il fatto ai danni di un discendente. Con questa accusa è stata arrestata a Terni la donna che il 2 agosto ha dato alla luce il figlio e poi, ancora vivo, lo ha abbandonato nel parcheggio di un supermercato. Solo qualche ora, un passante si è accorto del bimbo e ha dato l'allarme; per il neonato non c'è stato niente da fare. Era già morto.

In carcere a Perugia

La donna, che ha 27 anni, è stata trasferita nel carcere di Perugia, il suo legale si è già attivato per chiedere che la giovane possa essere spostata in una struttura protetta. In un primo momento, dopo l’identificazione e la confessione, era stata indagata a piede libero.

Omicidio volontario

Le indagini, dopo la sua confessione non si sono mai fermate e al vaglio degli inquirenti ci sono le posizioni dei suoi familiari che lei ha detto essere estranei all'abbandono. La donna, che ha detto di  aver tenuto nascosta a tutti la gravidanza, ha partorito in bagno e poi lasciato il figlio in una busta della spesa in un'aiuola.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24