Come cambia il fantacalcio con l'arrivo di Ronaldo alla Juventus

Cronaca

Cristian Paolini

Credits: Getty Images
GettyImages-465793002

La domanda che già frulla in testa a tanti fantagiocatori, non solo juventini, è quanto occorrerà per aggiudicarsi il cinque volte pallone d’oro e schierarlo nella propria fantaformazione

Ora è ufficiale. Il sogno impossibile si è realizzato, l’affare del secolo concluso. Per 105 milioni e 30 milioni all’anno, per quattro stagioni, Cristiano Ronaldo è passato dal Real Madrid alla Juventus. Ma la domanda che già frulla in testa a tanti fantagiocatori, non solo juventini, è quanto occorrerà per aggiudicarsi il cinque volte pallone d’oro e schierarlo nella propria fantaformazione.

Di sicuro si dovrà essere oculati nel non spendere tutto il budget a disposizione per ingaggiare l’agognato campione. Non sarebbe saggio puntare su un unico, per quanto straordinario, asso, sguarnendo difesa e centrocampo e affidandosi magari a un portiere di una squadra neopromossa.

Inoltre c’è già chi instilla il dubbio che  la Juve abbia ingaggiato Ronaldo soprattutto per centrare un altro sogno che sembra impossibile, quello della Champions, e pertanto nella natura delle cose ci sarebbe l’intenzione di preservare le sue energie in campionato per farlo scatenare nelle notti di Coppa, lasciando così spuntata la formazione domenicale del fantagiocatore.

La suggestione resta comunque forte, e nemmeno tre punte di medio-alto calibro valgono probabilmente la tentazione di coccolare  il sogno, che se sembrava impossibile nella realtà figuriamoci nel mondo dei desideri mostruosamente proibiti del Fantacalcio. Dove tutti sono allenatori, presidenti e campioni. Figuriamoci con alle proprie dipendenze un fenomeno con la maglia numero 7. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24