Giorgio Napolitano, chirurgo: "Ripresa oltre ogni previsione"

Cronaca
Giorgio Napolitano (foto d'archivio: GettyImages)

Il presidente emerito della Repubblica ha subito la ricostituzione dell'aorta ascendente e della valvola aortica. "Il recupero procede al di là delle più ottimistiche previsioni", ha dichiarato Musumeci. La polizia postale avvia indagine su messaggi di insulti su social

"Ha i suoi occhiali e ha voluto stringerci la mano in segno di gratitudine", ha detto Francesco Musumeci, il chirurgo che ha effettuato l'intervento di sostituzione dell'aorta ascendente e della valvola aortica su Giorgio Napolitano. Positivo il bollettino medico: il recupero post operatorio del presidente emerito della Repubblica “sta procedendo al di là delle più ottimistiche previsioni", hanno detto i medici. Martedì 24 aprile il malore e l'operazione d'urgenza, perfettamente riuscita.

Indagine sugli insulti

Immediati, non appena la notizia ha iniziato a circolare, i messaggi di pronta guarigione ai quali però si sono anche aggiunti commenti ingiuriosi postati sui social. E' su questi che ora indaga la Polizia Postale che sta provvedendo alla cancellazione di tutti i commenti offensivi e all'individuazione degli autori. 

Bollettino medico positivo

Napolitano, intanto, ad appena 36 ore dall'intervento, ha addirittura fatto "una piccola prima colazione". "È perfettamente vigile, ci ha ringraziato del nostro impegno e dell'intervento fatto. È assolutamente presente", ha continuato Musumeci, “è stato visitato da me e da Emilio D'Avino, responsabile della Terapia intensiva cardiochirurgica. Rimane in terapia intensiva e nelle prossime 24-48 ore verranno valutate le condizioni per il suo trasferimento nel reparto di degenza della Cardiochirurgia". Secondo quanto riferito dai medici, il presidente emerito continua a migliorare: “Finché è in terapia intensiva non possiamo sciogliere la prognosi, ma siamo molto ottimisti. Sta reagendo molto molto bene e per una persona di 92 anni la reazione è assolutamente straordinaria".  Napolitano avrebbe anche iniziato la fisioterapia partecipando attivamente alle sedute.

Le visite

Quanto alle visite, "il figlio è fuori ma noi cerchiamo di non tenere nessuno all'interno della Terapia intensiva proprio per mantenere una situazione di assoluta tranquillità", ha dichiarato Musumeci. Nella giornata di ieri, 25 aprile, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si sono recati all’ospedale San Camillo dove Napolitano è ricoverato, senza però poterlo vedere di persona. “Sa delle visite da parte delle cariche istituzionali”, ha concluso Musumeci a proposito di Giorgio Napolitano, “ed è stato molto contento della partecipazione di tutti a questo suo momento particolare”.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24