Modica: donna in coma dopo un’iniezione, accertamenti in corso

Cronaca
Fotogramma_ospedale

La paziente, al momento ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Guzzardi di Vittoria, in provincia di Ragusa, ad inizio settembre si era sottoposta ai trattamenti di uno specialista di Modica

Soffriva di forti dolori alla cervicale e per questa ragione si era rivolta, ad inizio settembre, a uno specialista di Modica, in provincia di Ragusa. La donna, però, dopo esser stata sottoposta a un'iniezione di un forte anestetico ha perso i sensi ed è stata prima trasportata al Pronto soccorso di Modica e poi trasferita nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Guzzardi di Vittoria, dove si trova attualmente. La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta per chiarire l’accaduto e la polizia di Vittoria ha già acquisito alcuni atti necessari all'indagine.

Assenza dell’anestesista

Stando alle prime ricostruzioni, l’infiltrazione del farmaco sarebbe stata somministrata in assenza di un medico anestesista rianimatore, come invece è previsto dalle legge per anestetici di questo tipo. Il quotidiano L’Unione Sarda aggiunge che lo specialista al quale si è rivolta la donna cinquantatreenne è un anziano ortopedico in pensione, che avrebbe eseguito l'iniezione paravertebrale per alleviarne i dolori cervicali. Nei minuti successivi all’operazione però, secondo il giornale, la donna sarebbe svenuta dopo essere rimesta paralizzata dal collo in giù.


Leggi anche:
  • Londra, esplosione nella metro. Polizia: "E' terrorismo". DIRETTA
  • Esplosione metro di Londra, dove si trova la stazione di Parsons Green
  • Corea del Nord, missile sopra il Giappone. Il lancio vicino Pyongyang
  • Omicidio Noemi Durini, il Csm: "Verificheremo eventuali omissioni"
  • Un morto e alcuni intossicati dopo il pranzo di nozze: attesa autopsia
  • Cronaca: i più letti