COVID: il punto in Calabria

Calabria
e612509dbc4667c2aff19d117621eea8

Contagi ancora sopra 500. Ospedale smentisce morti in ambulanza

(ANSA) - CATANZARO, 14 APR - Il virus Covid non allenta la morsa sulla Calabria. Anche nelle ultime 24 ore si è superata la soglia dei 500 (540) nuovi positivi, come accade ormai da giorni, con un rapporto tamponi-positivi del 14,26%. E non si ferma neanche la triste conta delle vittime. Altre sei vanno ad aggiungersi al lungo elenco, fatto adesso di 916 nomi. Crescono ancora i ricoveri: 5 in area medica (476 con un tasso di occupazione dei posti letto del 49% per effetto dell'aumento dei posti disponibili, passati da 951 a 963 secondo i dati Agenas) e uno in terapia intensiva (44, con un tasso di occupazione del 29%, 1 punto sotto la soglia di criticità).
    Anche oggi quasi la metà dei nuovi casi (245) sono stati individuati in provincia di Cosenza dove, nel capoluogo di provincia, il direttore sanitario dell'Annunziata ha smentito il decesso di due pazienti in ambulanza e nella tenda pre-triage.
    "Non c'è stato alcun decesso in ambulanza e posso escludere anche una morte nella tenda pre-triage. Rimane certo che tra l'8 e il 16 aprile abbiamo avuto un numero elevato di accessi in ospedale, ma tutti i pazienti sono stati adeguatamente trattati nel Dea" ha detto Angelo Barbato.
    Smentita giunta dopo che a Cosenza è scoppiata la protesta.
    Prima la direzione generale dell'Azienda ospedaliera e poi gli uffici dell'Asp sono stati occupati dagli aderenti al comitato "Cittadine e cittadine calabresi per la sanità pubblica". I manifestanti hanno chiesto l'intervento del ministro alla Salute Roberto Speranza affinché "venga in Calabria a rendersi contro della situazione e possa trovare nell'immediato una soluzione almeno per evitare che le persone muoiano in attesa di un posto letto". E per cercare di frenare il diffondersi del contagio, il sindaco di Cassano allo Ionio Gianni Papasso ha chiesto al Prefetto di Cosenza l'invio dell'esercito per attività di controllo del territorio.
    Sul fronte vaccinale, intanto, è stato firmato stamani il protocollo d'intesa che definisce le modalità per il coinvolgimento dei medici di medicina generale calabresi nella campagna di vaccinazione e a Corigliano Rossano è stato inaugurato il nuovo hub con una potenzialità di 500 somministrazioni al giorno. (ANSA).
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24