Comunali: Zingaretti, con promesse Lega libro fantasy-horror

Calabria
1a07433026a812fcb67342ddc86d63b6

'Chi vi chiama terroni 11 mesi l'anno non può chiedere voti'

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 08 SET - "Se faccio l'elenco delle promesse della Lega quando va nelle città scriviamo un libro tra il fantasy e l'horror. Io dico ai cittadini di Reggio Calabria: difendete la vostra città da un'aggressione che con Reggio Calabria non c'entra nulla. Ci sono candidature figlie delle spartizioni tra Partiti contro quello che fa un grande Sindaco di questa città, che l'ha salvata, grazie al fatto che ha battuto i pugni sul tavolo". A dirlo il segretario del Pd Nicola Zingaretti, oggi a Reggio Calabria per partecipare ad una manifestazione del candidato sindaco del Pd, il sindaco uscente Giuseppe Falcomatà.
    "Io sono il Segretario del Pd - ha aggiunto - ma Falcomatà non ha avuto peli sulla lingua nel protestare quando ha visto che c'era una disattenzione del Governo sulla sua città. E ha vinto. Ha vinto contro tutti. E significa che in questa città siete salvi. Sono salvi i ragazzi e le ragazze, gli uomini e le donne di Reggio Calabria. Grazie a Falcomatà sono persone più libere e con meno zaini sulle spalle. E lui lo ha ottenuto perché era un debito ingiusto. Molti Governi negli anni non avevano avuto il coraggio di affrontarlo. Lo dico io che ho seguito la vicenda, perché se non ci fosse stato Falcomatà probabilmente neanche questo Governo se ne sarebbe accorto. E solo perché ha battuto i pugni sul tavolo l'Italia è il Governo italiano hanno guardato a questa città e fatto giustizia di una ingiustizia. Questo lo fatto lui. Difendete Reggio Calabria perché chi vi chiama terroni non può poi pretendere i voti per fare il Sindaco. Non sono calabrese, non sono di Reggio Calabria, sono un turista, non quest'anno. Amo questa terra meravigliosa, bellissima, però è sconvolgente e anche abbastanza stravagante che chi offende queste terre undici mesi all'anno, eccetto quello elettorale, poi con il sorriso sulle labbra viene qua e dice: 'votatemi'. Bisogna far scattare l'orgoglio, l'orgoglio dei calabresi nel difendere la propria terra".
    (ANSA).
   

I più letti