Porti: Gioia Tauro, 66 ex lavoratori area nella Port Agency

Calabria
998a377567abedfc5d0dc859f0273901

Agostinelli: grande fiducia impegno terminalista su assorbimento

(ANSA) - GIOIA TAURO, 01 SET - "E' stata perfezionata dall'amministratore unico della Gioia Tauro Port Agency, Cinzia Nava,nella sede dell'Autorità portuale, l'iscrizione alla Agenzia di somministrazione del lavoro portuale di 66 ex lavoratori delle imprese operanti nell'area. Lo riferisce un comunicato dell'Autorità portuale.
    "Una buona parte di questi lavoratori - è detto nel comunicato - proviene dalla forza lavoro della ex Automar, secondo concessionario dell'area portuale gioiese, gli altri tutti ricollocati dal bacino degli esuberi dichiarati dalle imprese portuali che nel 2016 godevano degli ammortizzatori sociali a causa della gravissima crisi economica che negli anni scorsi ha interessato lo scalo gioiese. Il Commissario straordinario, ammiraglio Andrea Agostinelli ha espresso la propria soddisfazione per quella che può rappresentare una grande opportunità di lavoro per una importante quota della forza lavoro portuale, da alcuni anni esclusa dal circuito produttivo.
    "L'Autorità Portuale ha fatto la propria parte - ha detto Agostinelli - per la definizione delle procedure amministrative che, grazie al coinvolgimento di tutte le parti Istituzionali coinvolte, e soprattutto del Mit, sono state portate a compimento in tempi celeri. Ora abbiamo grande fiducia nell'impegno manifestato pubblicamente dal terminalista che ha espresso la volontà di contribuire all'assorbimento di manodopera che, alla luce della crescita dei traffici registrata negli ultimi mesi, è indispensabile al fine di garantire la piena efficienza dello scalo. Questo è l'obiettivo principale che ha animato l'iniziativa di questa Amministrazione. Far sì che l'Agenzia costituisca un momento solo temporaneo di coinvolgimento dei lavoratori, tutti già formati professionalmente per diverse qualifiche, che, in tempi brevi, si spera siano riammessi alla piena attività lavorativa. Adesso è il momento che tutte le parti attive di questo grande processo di crescita del Porto di Gioia Tauro, che sta toccando traguardi inimmaginabili in termini di movimentazione, facciano uno sforzo e diano un segnale di svolta epocale". (ANSA).
   

I più letti