Clima, Oms: "Almeno 15 mila morti per il caldo in Europa nel 2022"

Ambiente

In particolare questa estate, giugno, luglio ed agosto sono stati i mesi più caldi in Europa da quando si monitora il dato climatico, portando alla peggiore siccità che il continente abbia registrato dall'epoca medievale

Nel 2022 almeno 15 mila persone sono morte in Europa a causa del caldo record. Lo ha riferito l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), precisando che i Paesi più colpiti sono Spagna e Germania. Secondo l'Oms, dunque, i tre mesi estivi da giugno ad agosto sono stati i più caldi in Europa da quando si monitora il dato climatico. Le temperature eccezionali hanno portato alla peggiore siccità che il continente abbia registrato dal Medioevo. (COP27 IN EGITTO, LO SPECIALE)

Le vittime

approfondimento

Meteo, le previsioni: novembre anomalo, farà caldo come a maggio

"Sulla base dei dati nazionali presentati finora, si stima che almeno 15.000 persone siano morte specificamente a causa del caldo nel 2022", ha affermato il direttore dell'Oms per l'Europa, Hans Kluge. "Quasi 4 mila decessi in Spagna, più di mille in Portogallo, più di 3.200 nel Regno Unito e circa 4.500 decessi in Germania sono stati segnalati dalle autorità sanitarie durante i 3 mesi dell'estate", ha aggiunto, avvertendo che queste stime sono destinate ad aumentare man mando che arriveranno dati nazionali sulle "morti in eccesso dovute al caldo". 

Ambiente: I più letti