Filtri e album per le foto: ecco come cambia WhatsApp

Quattro dei cinque filtri disponibili su WhatsApp per iOs (foto dal profilo Dribbble di Charlie Deets)
2' di lettura

L'app di messaggistica introduce tre novità su iOS: oltre all’attenzione al ritocco e alla condivisione delle immagini, arriva anche una funzione per facilitare le conversazioni nelle chat affollate. Le nuove funzioni potrebbero presto sbarcare anche su Android

WhatsApp cambia. Per ora solo su iOs, ma con variazioni consistenti, disponibili con l'ultimo aggiornamento per il sistema operativo di Apple. Cambia con una maggiore attenzione alle immagini (che prende spunto da Instagram) e alle interazioni in conversazioni affollate (sul modello di Facebook). In sostanza, quindi, l'app importa alcune funzioni vincenti dalle piattaforme parenti (tutte e tre fanno capo a Mark Zuckerberg). La notizia dell'aggiornamento è stata rivelata da "TechCrunch", mentre le prime immagini delle nuove funzioni sono state pubblicate sul profilo Dribbble di Charlie Deets, designer di WhatsApp. Le novità, in sostanza, sono tre.

Arrivano i filtri e gli album

Prima novità, l'arrivo dei filtri, opzione ormai imprescindibile nelle app social o di messaggistica. Non si tratta di filtri in realtà aumentata stile Snapchat (sbarcati anche su Instagram) ma di classiche maschere che modificano i colori dell'immagine (fotografie o gif). Con cinque diversi assetti: Pop, Bianco e nero, Cool, Chrome e Film. In sostanza, le immagini, una volta catturate o caricate, potranno essere ritoccate prima della condivisione. Sempre in tema di foto, con l'aggiornamento di WhatsApp arrivano anche gli album: le immagini inviate consecutivamente dallo stesso utente in una chat verranno raggruppate in una sorta di raccoglitore. Le foto sono visualizzate in dimensioni ridotte, come tasselli di un collage. Basterà un tocco per aprire l'album e scorrerle in formato esteso. La grafica e la funzionalità ricordano molto da vicino gli album di Facebook. Con la differenza che sul social deve essere l'utente a ordinare le immagini in una raccolta. Mentre su WhatsApp questa procedura sarà automatica. Album e filtri confermano la volontà di costruire chat con un impatto visivo maggiore. Un fattore importante in un mercato dominato da display sempre più grandi e da fotocamere sempre più evolute.

Risposte più rapide

La terza novità non riguarda le foto ma la gestione delle conversazioni. Anche in questo caso, riprendendo una funzione già presente da tempo su Facebook. Chiunque sia incluso in un gruppo WhatsApp, sa quanto possa essere difficile tenere il filo della conversazione (specie nelle chat affollate). Il motivo: messaggi e risposte si incrociano in un unico flusso. Con l'ultimo aggiornamento, sarà più semplice indicare il messaggio cui si riferisce il nostro intervento. Basterà indicarlo facendolo scorrere verso destra. Comparirà, a questo punto, in fondo al display, dove l'utente potrà digitare la propria risposta. Queste novità, probabilmente, arriveranno presto anche su Android.

Leggi tutto