Instagram, arrivano i filtri in stile Snapchat

2' di lettura

Il social di proprietà di Facebook continua a importare funzioni inventate da Evan Spiegel. Oltre alla realtà aumentata, ci sono nuovi sticker e i video "al contrario"

Adesso c'è proprio tutto. Instagram non si è accontentato di rubare a Snapchat l'idea delle Stories (i contenuti che restano online per un tempo limitato): con l'ultimo aggiornamento, foto e video potranno essere modificati con i filtri in realtà aumentata. Facebook importa quindi un'altra funzione dall'app di Evan Spiegel.

Quando Facebook copia Snapchat

Da tempo, le piattaforme che fanno capo a Mark Zuckerberg si stanno ispirando a Snapchat. Instagram ha introdotto le Stories lo scorso agosto. Poco dopo lo ha fatto anche Facebook, dando ai contenuti a scomparsa grande visibilità (quelli creati dai propri amici compaiono in cima alla pagina). Sul social network più diffuso al mondo, i filtri in realtà aumentata ci sono già. Il loro posto naturale nella galassia Zuckerberg, però, è proprio su Instagram, la piattaforma più fotografica del gruppo. Lo dicono i numeri: se le Stories non hanno sfondato su Facebook, su Instagram hanno già conquistato più di 200 milioni di utenti attivi al giorno. Cioè più di Snapchat (che nel primo trimestre 2017 è arrivato a 166 milioni)

Nuovi sticker e video rewind

Con l'aggiornamento alla versione 10.21 arrivano anche altre novità, sempre (più o meno liberamente) ispirate alle idee di Spiegel. Dopo i geosticker, Instagram mette a disposizione nuovi adesivi digitali da inserire nelle foto. Quello più innovativo è uno sticker con un hashtag personalizzabile. C'è anche un nuova funzione “cancellino”: si scatta una foto, la si ricopre con uno strato di colore a scelta e si passa una gomma per scoprire l'immagine sottostante. Per i video, viene introdotta la funzione “Rewind”, che consente di pubblicare filmati al contrario.

Gli effetti della concorrenza

L'arrivo dei filtri era solo una questione di tempo. Facebook ha lanciato, durante la conferenza F8, una piattaforma per lo sviluppo di filtri. Zuckerberg è convinto che possano essere un potente strumento di comunicazione, adesso e (soprattutto) con l'espansione della realtà virtuale su tutte le piattaforme del gruppo. Per ora, la strategia di importare idee made in Snapchat sta pagando. Spiegel ha affermato di non essere preoccupato della concorrenza di Facebook. Guardando i numeri, però, gli effetti si notano. Tra l'ultimo trimestre del 2016 e il primo del 2017 (cioè da quando le Stories sono arrivate su Instagram), Snapchat ha acquisito 13 milioni di utenti. Nei sei mesi precedenti erano stati 21 milioni.  

Leggi tutto