Apple risponde a Microsoft: in arrivo a giugno tre nuovi Mac

Il ceo di Apple, Tim Cook, osserva uno dei laptop della Mela (Getty Images)
2' di lettura

Cupertino potrebbe presto rinnovare la gamma di laptop. La data di lancio è inconsueta, ma si spiegherebbe con la volontà di battere la concorrenza del gruppo di Seattle

Apple stringe i tempi: a giugno potrebbe lanciare tre nuovi laptop. Lo riporta Bloomberg, citando fonti vicine all'azienda. La presentazione dovrebbe arrivare durante l'annuale conferenza dedicata agli sviluppatori di app. Presumibilmente, quella che si si terrà dal 5 al 9 giugno a San Josè, California. Una data inconsueta: la Mela non effettuava presentazioni a giugno dal 2013. Il motivo? Dare una risposta rapida ai nuovi portatili Microsoft e al calo delle vendite dell'iPad.

 

Come saranno i laptop Apple

I nuovi laptop dovrebbero essere tre. Un MacBook Pro con nuovi processori Kaby lake Intel; una nuova versione del MacBook da 12 pollici; e una del MacBook Air da 13 pollici. Quest'ultimo è, fra i tre, il dispositivo più datato, anche se mantiene vendite che la fonte di Bloomberg definisce “sorprendentemente alte”. Il lancio, che non è ancora stato confermato ufficialmente né da Apple né da Intel, avrebbe diversi obiettivi. Il primo è rilanciare le vendite della gamma: i Mac apportano al gruppo 216 miliardi di dollari, pari all'11% del fatturato. Un quota, tutto sommato, limitata. Apple ha quindi tutto l'interesse a spingere i prodotti, nel tentativo di diversificare e allentare la dipendenza da iPhone (le cui vendite costituiscono i due terzi dei ricavi). Ma c'è di più: i Mac sono un prodotto con un forte legame con i consumatori. E potrebbe sopperire alle vendite di iPad, precipitate sotto i 9 milioni di unità nell'ultimo trimestre (il livello più basso degli ultimi 6 anni).

 

Obiettivo: respingere Microsoft

Altro obiettivo: respingere l'offensiva di Microsoft. Il gruppo di Seattle ha lanciato l'assalto ai concorrenti di alta gamma con un Surface laptop da 13,5 pollici che sfiora di mille dollari. E potrebbe fare il bis con un altro portatile: il ceo Satya Nadella ha fissato un nuovo evento, il prossimo 23 maggio a Shanghai. Insomma: abbandonate le ambizioni mobile dell'ex amministratore delegato Steve Ballmer, il nuovo corso di Microsoft passa per un'ampia offerta di servizi, un sistema operativo proprietario più solido e, appunto, per i portatili. Software più hardware, mercato di fascia alta con un occhio di riguardo per l'industria creativa: la nuova strategia fa concorrenza a Apple. Che quindi si affretta ad aggiornarsi per mantenere la posizione di vantaggio e sfruttare il buon momento dei Mac: nel secondo trimestre 2017 - sempre secondo Bloomberg - il loro fatturato è cresciuto del 14% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.  

Leggi tutto