I Beatles prima del successo, la mostra a Bologna

La band, ancora agli esordi, raccontata attraverso gli scatti della fotografa Astrid Kirchherr: gli spazi espositivi di Palazzo Fava ospitano oltre 50 fotografie e diversi materiali originali per raccontare gli i fab four all’inizio della carriera. FOTO

 

  • Dal 7 luglio al 9 ottobre 2017 il palazzo Fava di Bologna ospita “Astrid Kirchherr with the Beatles”, una retrospettiva che racconta gli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopo guerra – i cosiddetti "Hamburg Days" - attraverso gli scatti della fotografa tedesca - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Oltre 50 fotografie e diversi materiali originali accompagnano il pubblico in un viaggio attraverso gli anni che cambiarono la storia della musica pop, proprio nel 60esimo anniversario del primo incontro, avvenuto il 6 luglio del 1957, fra i giovanissimi John Lennon e Paul McCartney – ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • La Kirchherr è la prima ad immortalare i Beatles in un vero e proprio servizio fotografico posato. La fotografa ha anche il privilegio di accedere al set di "Hard Day’s Night", il primo film della band – ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Sono gli anni Sessanta quando la Kirchherr e i Beatles, ancora sconosciuti al grande pubblico, si incontrano per la prima volta in un locale di Amburgo dove la band suonava per pochi spiccioli - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • John Lennon e Paul McCartney, voce e chitarra, George Harrison (ancora minorenne) alla chitarra, Pete Best alla batteria e Stuart Sutcliffe al basso: i Beatles delle origini, quelli immortalati nella mostra, erano cinque - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Un solido legame di amicizia lega quasi immediatamente la fotografa e la band, che grazie all’influenza dell’artista definisce lo stile che renderà presto riconoscibili i Beatles in tutto il mondo - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Il taglio di capelli a caschetto, diventato simbolo della band? Lo ha introdotto proprio la fotografa. E lo sfoggiava la stessa Kirchherr in quegli anni - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Non solo amicizia: la fotografa ben presto si lega ad un componente della band. È allora che Sutcliffe decide di abbandonare il gruppo, lasciando a suonare sul palco gli amici di Liverpool, ormai rimasti in quattro - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • Tournée in giro per l’Europa, scatti di vita quotidiana e di vacanza, momenti di intimità: la Kirchherr segue la band anche negli anni del successo, testimoniando il fenomeno musicale dei Beatles attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR
  • “Astrid Kirchherr with the Beatles”, presso il palazzo Fava di Bologna dal 7 luglio al 9 ottobre 2017 - ©GINZBURG FINE ARTS/PHOTO ASTRID KIRCHHERR