Manolo Blahnik, a Milano la mostra che celebra l'arte della scarpa

E' un omaggio alle amiche Franca Sozzani e Anna Piaggi la rassegna “The art of shoes”, a Palazzo Morando dal 26 gennaio al 9 aprile. Esposte 212 creazioni e 80 disegni realizzati in 46 anni di carriera - FOTO e VIDEO 

  • ©Fotogramma
    Manolo Blahnik, 74 anni, inaugura a Milano la sua personale, frutto di due anni di lavoro - "The art of shoes", tutte le informazioni
  • ©Fotogramma
    Esposte a Palazzo Morando, nel capoluogo lombardo, 212 creazioni e 80 disegni - A Milano la Settimana dell'Arte
  • ©Fotogramma
    In mostra una sintesi di 46 anni di carriera, dalle calzature ispirate all'arte di Goya o Picasso a quelle realizzate per il film Marie Antoinette - A Milano la Settimana dell'Arte
  • ©Fotogramma
    "Me ne frego dei soldi, io faccio il mio lavoro con una gioia intensa, perché mi piace". Così il designer all'anteprima della mostra "The art of shoes" in completo lilla e papillon - La mostra, dove e quando
  • ©Fotogramma
    Manolo Blahnik ha iniziato a lavorare nel 1971: "La prima scarpa era un mattone, l'avevo fatto a mano, tutto da solo, in 15 paia, ma era stato facilissimo perché era di sughero", racconta
  • ©LaPresse
    Il successo planetario è arrivato con "Sex and the city", grazie alla passione smodata per i suoi sandali della protagonista interpretata da Sarah Jessica Parker - Il "ritorno" delle ragazze in "Sex and the City 2"
  • ©Fotogramma
    "A me piacciono le scarpe esagerate, piene di gioielli, di bijoux, sono un esercizio di creatività", ha dichiarato Blahnik, ma ora "sono passato ai tacchi bassi perché amo cambiare" - A Milano la Settimana dell'Arte
  • ©Fotogramma
    I tacchi bassi? "Sono un modo difficile per trasmettere la femminilità giusta", ha precisato il designer
  • ©Fotogramma
    La sua fonte di ispirazione più importante è il cinema, ma non solo - Il saluto delle star a Franca Sozzani
  • ©Fotogramma
    A Franca Sozzani (nella foto), da poco scomparsa, e ad Anna Piaggi, Blahnik ha voluto dedicare la tappa milanese di questa mostra - L'addio alla signora della moda italiana
  • ©Fotogramma
    Dopo Milano la mostra approderà all'Hermitage di San Pietroburgo, a Praga, a Madrid e in Canada
  • ©Fotogramma
    L'omaggio a Milano di Blahnik: "È stata la mia casa per 44 anni, grazie ad Anna Piaggi ho lavorato con la manifattura lombarda e Franca Sozzani è stata per anni un aiuto costante per la mia ispirazione" - Franca Sozzani, una vita dedicata alla moda