Sundance 2017, i film più attesi del Festival. FOTO

Sono 113 le pellicole che saranno presentate durante la celebre rassegna dedicata al cinema indipendente, in scena dal 19 al 29 gennaio prossimo nello Utah. Tra commedie impegnate, drammi intimisti e documentari, ecco alcuni dei titoli in cartellone

  • Un programma vasto ed eterogeneo quello della 34esima edizione del Sundance Film Festival, in cui si spazia dall’attualità, con la rivolta di Ferguson al centro del documentario “Whose streets?”, alle opere di rinomati autori, come “Call me by your name” di Luca Guadagnino. Attese anche moltissime star: su tutte Cate Blanchett, che in “Manifesto” interpreta 13 personaggi diversi (foto: Sundance Film Festival) - Il sito ufficiale del Sundance Film Festival
  • Luca Guadagnino torna al Sundance sette anni dopo il successo di “Io sono l’amore” con “Call me by your name”. L’opera è l’adattamento di un romanzo di André Aciman, e la sceneggiatura è stata curata a quattro mani con il candidato all’Oscar James Ivory. Ambientato nell’estate del 1983 in un’assolata Liguria, il film racconta l’incontro tra un adolescente del posto e uno studente straniero (foto: Sundance Film Festival) - Venezia: Guadagnino non convince
  • Ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo importante nella prossima stagione dei premi cinematografici “Mudbound”, della regista Dee Rees, già premiata per il film tv “Bessie”. Al centro dell’opera, ambientata nel secondo dopoguerra, ci sono le vicende di due famiglie agli estremi opposti della scala sociale, che vivono nel Sud rurale degli Stati Uniti. Nel cast della pellicola anche Carey Mulligan e la cantante Mary J.Blidge (foto: Sundance Film Festival) - Mary J. Blige in concerto gratuito a Times Square
  • Un tris d’assi per il film “A ghost story”. Diretto da David Lowery, già regista dell’acclamato “Senza Santi in Paradiso” del 2013 e dell’ultima versione di “Il drago invisibile”, il film racconta la storia di una giovane donna, interpretata da Rooney Mara, protetta dal fantasma del fidanzato, scomparso, che ha il volto di Casey Affleck (foto: Sundance Film Festival) - Casey Affleck tra i migliori attori del 2016
  • Alden Ehrenreich è uno dei protagonisti di “ The Yellow Birds” di Alexandre Moors, dramma bellico ambientato durante la guerra in Iraq. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo del 2012 di Kevin Powers, che racconta le vicende di due soldati legati da un rapporto di profonda amicizia. Nel cast del film anche Jennifer Aniston e Jack Huston (foto: Sundance Film Festival) – Alden tra i nomi più trendy del 2016
  • Il thriller “Wind River” porta la firma di Taylor Sheridan, passato dietro la macchina da presa dopo aver curato la sceneggiatura di “Sicario” e “Hell or high water”. Nel film Elizabeth Olsen e Jeremy Renner si mettono sulle tracce di un assassino in un luogo sconosciuto e selvaggio (foto: Sundance Film Festival) - Jeremy Renner sbarca a Venezia con "Arrival"
  • La battaglia legale tra Hulk Hogan e la Gawker Media, che pubblicò il sextape di un incontro tra l’ex wrestler e la moglie del suo miglior amico, è al centro del documentario “Nobody Speak: Hulk Hogan, Gawker and Trials of a Free Press”. L’opera diretta da Brian Knappenberger pone importanti interrogativi sulla libertà di stampa e la libertà di parola, messi in discussione dall’esito del processo, che si concluse con un risarcimento record per Hogan e la bancarotta del sito di gossip (foto: Sundance Film Festival) - Il sito ufficiale di Hulk Hogan
  • In “Wilson” Woody Harrelson è un solitario misantropo di mezza età che scopre di avere una figlia adolescente. Spaventato dal primo incontro con la ragazza, chiede consigli all’ex moglie Pippi. L’opera è tratta dall’omonimo romanzo grafico di Daniel Clowes ed è diretta da Craig Johnson (foto: Sundance Film Festival) - Woody Harrelson true(cido)
  • Un giallo che non si prende troppo sul serio: si potrebbe definire così “I Don’t Feel at Home In This World Anymore”, storia di una giovane assistente sociale che si mette sulle tracce dei ladri che le hanno svaligiato la casa insieme al suo strampalato vicino. Le indagini, però, porteranno i due novelli detective a fare scoperte inaspettate. Macon Blair dirige Melanie Lynskey, Elijah Wood, David Yow, Jane Levy e Devon Graye (foto: Sundance Film Festival) - Melanie Lynskey: la sexy ragazza della porta accanto
  • Mr Sundance in persona, Robert Redford, recita in “The discovery”, film ambientato in un futuro in cui è stata scientificamente provata l’esistenza della vita dopo la morte. Su questo sfondo, si sviluppa la storia d’amore impossibile di due ragazzi, interpretati da Rooney Mara e Nicholas Hoult. A dirigere la pellicola è Charlie McDowell, figlio dell’attore Malcolm, indimenticabile protagonista di “Arancia meccanica” (foto: Sundance Film Festival) - Robert Redford, 80 anni di talento e fascino: foto
  • Tredici personaggi, tredici dialoghi basati sui più celebri manifesti artistici del ventesimo secolo, e un unico volto, quello di Cate Blanchett. Più che un film nel senso più tradizionale del termine, “Manifesto”, diretto dal filmaker tedesco Julian Rosenfeldt, è video arte (foto: Sundance Film Festival) - Cannes, è il giorno di Cate Blanchett
  • Uno dei più grandi scandali sportivi di tutti i tempi è al centro del documentario “Icarus”. Il regista Bryan Fogel, dopo essersi messo in contatto con lo scienziato Grigory Rodchenkov, scopre molti particolari e giochi di potere inattesi alla base del programma di doping di Stato voluto dalla Russia per i suoi atleti olimpici (foto: Sundance Film Festival) - Funzionari russi al New York Times: ci fu doping alle Olimpiadi
  • Ancora attualità per il documentario di Sabaah Folayan, “Whose streets?", che getta lo sguardo sulla rivolta scoppiata a Ferguson nel 2014 dopo la morte del diciottenne Michael Brown. Il ragazzo, disarmato, fu ripetutamente colpito da un agente della polizia e il suo cadavere lasciato in strada per ore. L’episodio segnò profondamente l’opinione pubblica e sfociò in una serie di proteste dei movimenti di “Black Lives matter” (foto: Sundance Film Festival) - Ferguson, spari durante una protesta: feriti 2 agenti
  • Apprezzata soprattutto per i lavori realizzati per il piccolo schermo, Marti Noxon, produttrice e sceneggiatrice di “Buffy l’ammazzavampiri”, fa il suo esordio al cinema con “To the bone”. Nel film Lily Collins è una giovane anoressica decisa a sconfiggere la sua malattia. Ad aiutarla, il dottor Keanu Reeves (foto: Sundance Film Festival) - Keanu Reeves spegne 50 candeline
  • “Beach Rats” racconta la turbolenta adolescenza di un ragazzo di Brooklyn che lotta per sfuggire alla sua squallida quotidianità dividendosi tra amici delinquenti e una donna più adulta di cui si scopre innamorato. Il film è diretto da Eliza Hittman, apprezzata realizzatrice del film indie “It felt like love” del 2013 (foto: Sundance Film Festival) - Il profilo twitter di Eliza Hittman
  • Un cast corale per “Golden Exit”, che vede schierati Emily Browning, Analeigh Tipton, Chloë Sevigny, Mary-Louise Parker, Lily Rabe, Adam Horovitz e Jason Schwartzman. La commedia di Alex Ross Perry narra l’arrivo di una ragazza australiana a Brooklyn e come la sua presenza sconvolga l’esistenza di due famiglie (foto: Sundance Film Festival) - Sucker Punch: il film con Emily browning
  • In “Beatriz at dinner” Salma Hayek è una terapista che svolge il proprio lavoro con passione. Dopo aver aiutato la madre di una giovane donna a riprendersi dalla radioterapia, è costretta a restare a cena dalla sua paziente: la serata le riserverà molte sorprese. Le pellicola è diretta da Miguel Arteta, autore molto apprezzato nel panorama indipendente (foto: Sundance Film Festival) - Salma Hayke e le altre star che hanno amiche celebri
  • Cos’è davvero l’Isis? Da questo interrogativo parte “City of Ghosts”, il documentario di Matthew Heineman che segue il viaggio di “Raqqa is Being Slaughtered Silently”, un gruppo di giornalisti che rischia tutti i giorni la vita per documentare e seguire le azioni dell’organizzazione terroristica (foto: Sundance Film Festival) - "Dentro l'Isis", il reportage di Vice su Sky TG24