Justin Bieber cancella le ultime 14 date del suo tour: "Mi dispiace"

La pop star Justin Bieber (Getty Images)
2' di lettura

La popstar canadese avrebbe dovuto tenere ancora una serie di concerti fra Nord America e Asia, ma dopo 18 mesi di tournè il cantante avrebbe risentito della stanchezza

Justin Bieber ha annunciato che le 14 date rimanenti del suo Purpose World Tour saranno cancellate: il cantante, impegnato in centinaia di concerti nel corso degli ultimi 18 mesi, avrebbe accusato la stanchezza dopo 150 date in tutti i continenti.

Il comunicato

“A causa di circostanze impreviste, Justin Bieber cancellerà i concerti rimanenti del Purpose World Tour. Justin ama i suoi fan e odia deluderli”, si legge nella nota citata da Billboard, “ringrazia i suoi sostenitori per l'incredibile esperienza del Tour negli ultimi 18 mesi”. I biglietti, viene poi precisato, saranno risarciti nel punto di vendita. Il ragazzo prodigio del pop avrebbe dovuto tenere alcuni concerti, fra fine luglio e settembre, in Nord America (New York, Dallas, Pasadena, Denver, Minneapolis, Boston e Toronto) e in Asia (Tokyo, Hong Kong, Filippine e Singapore). L'ultima data del tour resterà dunque quella regalata ai fan presso l'Hyde Park di Londra.

Il messaggio di Bieber ai fan

A distanza di alcune ore dall'annuncio della cancellazione del tour, il cantante ha rilasciato alcune dichiarazioni in video all'emitente Tmz, assicurando che tutto va bene e che vuole semplicemente riposarsi. “Vi amo ragazzi, penso siate magnifici. Sono dispiaciuto per chiunque si senta deluso o tradito: non era mia intenzione. Abbiate una bella giornata”.

Periodo d'oro

Per Bieber, che recentemente ha dovuto incassare il divieto di esibirsi in Cina a causa dei suoi comportamenti, resta un periodo di grande successo. Il cantante, infatti, ha collaborato a tre dei maggiori successi del momento: "2 U" con David Guetta, "I'm the one", di Dj Khaled e soprattutto “Despacito”, la canzone più ascoltata in streaming della storia. L'ultimo album di Bieber, “Purpose”, risale al 2015, così come la hit planetara “What do you mean?”. Il nome di Justin Bieber è stato fra quelli dei tanti artisti presenti per il concerto benefico One Love Manchester, organizzato per raccogliere fondi in favore delle famiglie delle vittime della strage avvenuta nel Regno Unito al termine del concerto di Ariana Grande.




Leggi anche:
  • Chiara Ferragni sbatte contro la porta del nuovo negozio
  • Monito Antitrust a influencer: “La pubblicità sia sempre trasparente”
  • Raoul Bova condannato a un anno e 6 mesi per evasione fiscale
  • Luis Fonsi contro Maduro per il suo remix "politico" di Despacito
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo