Museo Egizio, il direttore sui social: "Grazie per la solidarietà"

Christian Greco nel video postato su Facebook
2' di lettura

Dopo la lite con Giorgia Meloni per una promozione in favore delle coppie di lingua araba, Christian Greco ha pubblicato un video per rispondere ai “messaggi di affetto”. Ieri la polemica per la nota di FdI che parlava di “spoil system per le nomine”

“Volevo davvero ringraziare tutti per i numerosissimi messaggi di solidarietà e affetto che ho letto in questi giorni nei confronti di tutto lo staff”. Parla così, in un videomessaggio sui social, Christian Greco, al termine di un’altra giornata segnata dallo scontro tra il Museo Egizio di Torino e Fratelli d’Italia, nato qualche giorno fa dopo l’accesa discussione tra il direttore e la leader di FdI Giorgia Meloni a causa di un’iniziativa promozionale a favore delle coppie di lingua araba.

“Il dialogo è la linfa del nostro museo”

"Vorrei rispondere a tutti e spero di incontrare tanti di voi - dice Greco nel video - durante le iniziative in cui cerchiamo di porre la ricerca al centro e di spiegare come ogni giorno ci interroghiamo sulla nostra cultura materiale”. Un museo, aggiunge il direttore “non è fatto solo dell'edificio meraviglioso che ci ospita e delle collezioni, ma è fatto di persone, delle donne e degli uomini che vi lavorano quotidianamente, delle persone che dimostrano affetto e ci vengono a visitare. Proprio il dialogo fra queste persone - conclude Greco - il dialogo che passa attraverso l'ammirazione, lo studio e la comprensione della cultura materiale è la linfa vitale del nostro museo".

Le polemiche

Dopo la lite tra Greco e Meloni, avvenuta venerdì scorso davanti alla sede del museo, ieri sono montate le polemiche dopo la diffusione di una nota di FdI che annunciava, in caso di vittoria alle elezioni, uno spoil system automatico al cambio del ministro della Cultura per tutti i ruoli di nomina”. In molti l’hanno interpretata come una minaccia al direttore del Museo Egizio, ma la leader di Fratelli d’Italia ha precisato che la sua intenzione di cacciare Greco “è una bufala inventata dalla stampa”.

Leggi tutto
Prossimo articolo