Vitalizi, approvato alla Camera il ddl Richetti. Tensione tra Pd e M5S

Di Maio, Brunetta, Bersani e D'Attorre in aula alla Camera durante l'esame della proposta di legge sui vitalizi
3' di lettura

Montecitorio ha votato la proposta di legge che taglia le pensioni degli ex parlamentari. Scontro in aula tra pentastellati e dem

La Camera dei deputati vota l'abolizione dei vitalizi e, in attesa di scoprire quale sarà il destino del ddl al Senato, il M5s esulta, il Pd ne rivendica la paternità mentre Forza Italia non la vota e avverte: "è incostituzionale".

Tensione tra Pd e M5S

A far passare la proposta del dem Richetti ci sono voluti i voti di Pd, Lega, M5S, FdI. In un'aula infuocata su 630 deputati in 348 hanno detto sì, 17 contrari e 28 astenuti: contraria Area popolare, Mdp si è astenuto e Forza Italia non vota.
E' "scacco matto" esulta il M5s e Renzi replica: "quella sui vitalizi è la proposta Richetti, che abbraccio. M5S parla parla ma poi non stringe”. Al risultato della votazione i deputati pentastellati hanno urlato ed esultato: una di loro, Giulia Grillo viene anche accusata di aver alzato il dito medio, ma lei precisa "era l'indice". E in buvette Alessandro Di Battista brinda con i suoi colleghi "alla salute di Mastella e Pomicino" e "di quelle facce da funerale di Lenin" che dice di aver visto nei volti dei deputato Pd.

Il ddl al Senato

Sul voto è arrivato il no di Silvio Berlusconi che bolla il provvedimento come incostituzionale e lesivo dei diritti degli italiani. Fi decide di restare in Aula ma non vota, tranne Daniela Santanchè e Mariastella Gelmini. Gli occhi sono ora puntati al Senato. "Ha vinto il popolo italiano ma questo è solo il primo round" avverte Di Battista.

Ricalcolo non si applicherà a pensioni

Il ricalcolo interamente su base contributiva dei vitalizi dei parlamentari non potrà "in nessun caso essere applicata alle pensioni in essere e future dei lavoratori dipendenti ed autonomi". L'emendamento, approvato, tiene conto della "difformità tra la natura ed il regime giuridico dei vitalizi e dei trattamenti pensionistici comunque denominati dei titolari di cariche elettive e quelli dei trattamenti pensionistici ordinari", e smina una delle critiche avanzate da chi è contrario al ricalcolo dei vitalizi pregressi sostenendo che questo si applicherebbe poi a tutte le pensioni. Salta invece la gestione separata che sarebbe stata costituita presso l'Inps per le quote contributive a carico dei membri del Parlamento e delle Camere o dei consigli regionali cui essi appartengono.


Leggi anche:
  • Unicredit, attacco hacker: violati i dati di 400mila clienti italiani
  • Rifiuti, scoperta discarica di sostanze tossiche: decine di arresti
  • Angelina Jolie affetta dalla paralisi di Bell
  • 10 cose che (forse) non sai su Google
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo