Vertice Italia-Canada, Gentiloni: "Impegno sul clima non cambia"

2' di lettura

A Roma incontro con il premier Justin Trudeau, a pochi giorni dal G7 di Taormina. Sul tavolo anche il rapporto con gli Usa. Il presidente del Consiglio: "L'Italia condivide il pensiero espresso da Angela Merkel"

"Italia e Canada hanno relazione eccellenti. La comunità italiana in Canada è molto numerosa, attiva che fa onore alla nostra cultura e alla nostra tradizione". Così il premier Paolo Gentiloni, ricevendo a villa Madama il premier canadese Justin Trudeau. "Oggi questa relazione tra Italia e Canada si alimenta - osserva Gentiloni - di una visione comune su molti aspetti della congiuntura internazionale. Abiamo punti di vista comuni sulla sicurezza internazionale, sulla difesa, sulla promozione di una economia aperta, sulla lotta al terrorismo, sulla necessità di un atteggiamento positivo sulla sfida dei flussi migratori. 

Intesa massima sul Clima

"Il G7 non solo ha mostrato il volto dell'Italia e della Sicilia al mondo in modo positivo e vincente, ma è stato un momento autentico di discussione", aggiunge il presidente del Consiglio. "Su alcuni temi  - aggiunge - abbiamo avuto risultato molto importanti, penso alla lotta al terrorismo. Su altri punti abbiamo raggiunto compromessi". Sull'ambiente "abbiamo preso atto di una posizione diversa degli Stati Uniti 8che non avrebbero intenzione di rispettare l'accordo di parigi sul clima, ndr)  precisa Gentiloni -. Mi auguro che questa situazione si sciolga in senso positivo". "Abbiamo ribadito il nostro impegno sul cambiamento climatico - sottolinea il premier canadese, Justin Trudeau  - Ratificheremo l'accordo, entrerà in vigore". 

Sintonia tra Paesi Ue nel rapporto con gli Usa

Rispondendo alla domanda di una cronista circa le affermazioni della cancelliera tedesca Angela Merkel sull'operato di Trump al G7, Gentiloni tiene a precisare quanto le relazioni con gli Usa siano buone, ma allo stesso tempo sottolinea che "l'Italia ha obiettivi fondamentali ai quali non possiamo rinunciare, come l'ambiente". Per questo, dunque, il nostro Paese "condivide la necessità che gli Europei prendano in mano il proprio futuro, le sfide globali lo impongono". 

Leggi tutto