Londra, nelle gallerie dei treni apre il Postal Museum. FOTO

Il 28 luglio nella capitale britannica ha debuttato un museo dedicato alle telecomunicazioni. La struttura è ospitata all’interno della Mail Rail, la ferrovia sotterranea che le poste britanniche utilizzavano per trasferire i pacchi di lettere in città. LA FOTOGALLERY
  • ©Getty Images
    Vicino Mount Pleasant, nel centro di Londra, il 28 luglio ha aperto il Postal Museum. La struttura, ospitata in circa un chilometro della storica Mail Rail, raccoglie una serie di cimeli per raccontare il ruolo decisivo svolto proprio da questi tunnel e treni sotterranei nella distribuzione della posta nell’intera capitale britannica – Il sito ufficiale del Postal museum
  • ©Getty Images
    Il museo nasce con l’obiettivo di far calare i visitatori nell’atmosfera che nella prima metà del secolo circondava il mondo londinese dei servizi postali. Per riuscirci è previsto un tour sotterraneo nei tunnel in cui sfrecciavano le carrozze del Mail Rail – Londra, le strane sculture in mostra a Regent's Park
  • ©Getty Images
    All’interno del museo sono ospitati anche cimeli che risalgono agli anni precedenti all’apertura del sistema di gallerie. Questa carrozza, ad esempio, veniva utilizzata dalla Royal Mail, le poste britanniche, intorno al 1800 – Londra, in mostra oggetti rari e curiosi
  • ©Getty Images
    Questo furgoncino, invece, era in dotazione alle poste di sua Maestà nei primi anni Ottanta – Londra in fiore, si rinnova il New Covent Garden Flower Market
  • ©Getty Images
    La Mail Rail funzionava con treni sotterranei elettrici privi di guidatori, i primi al mondo, che operavano a 21 metri dal suolo - La descrizione del museo sulla stampa britannica
  • ©Getty Images
    La linea ferroviaria venne aperta nel 1927, era lunga 35 chilometri e si estendeva fra le stazioni di Paddington e Whitechapel - Londra, Gay Pride a 50 anni dalla depenalizzazione dell'omosessualità
  • ©Getty Images
    Il servizio è stato operativo dal 1927 fino al 2003, quando è stato chiuso per scarso utilizzo. Al momento del suo massimo impiego trasportava 4 milioni di lettere al giorno. Tra i cimeli esposti anche la scultura in gesso di che raffigura la regina Elisabetta di Arnold Machin, che ha ispirato milioni di francobolli – Regno Unito, “Finestra piangente” per ricordare la Grande guerra
  • ©Getty Images
    Dopo la chiusura, il tracciato della Rail Mail è rimasto di fatto in manutenzione con l’impiego di tre tecnici rimasti a lavorare per le poste britanniche sulla linea – Londra, 888.246 papaveri nel centenario della Grande Guerra