Perù: continua l’emergenza alluvioni, finora oltre 70 morti. FOTO

Il fenomeno climatico El Niño ha portato sul Perù piogge torrenziali che hanno provocato frane, allagamenti e inondazioni in tutto il paese mettendo in ginocchio numerose città. Per ora le vittime accertate sono 75 e la situazione non accenna a migliorare: secondo il servizio meteorologico nazionale le piogge continueranno fino a fine mese. LA FOTOGALLERY

  • ©Getty Images
    Frane, fiumi esondati, villaggi allagati, strade invase dal fango e migliaia di edifici distrutti con acqua potabile e cibo che scarseggia. Le forti piogge che da settimane colpiscono il Perù hanno provocato, secondo il Centro nazionale per le operazioni di emergenza (Coen), 75 morti, 263 feriti e oltre 70mila sfollati - La notizia sui giornali peruviani
  • ©Getty Images
    La Croce rossa peruviana è intervenuta per portare aiuto in varie località, in particolare nel nord del paese. Anche la capitale Lima è stata colpita duramente: gli allagamenti hanno causato diverse difficoltà nell’approvvigionamento dell'acqua potabile - Alluvione in Indonesia, Giacarta sommersa dall’acqua
  • ©Getty Images
    Secondo le autorità locali si tratta del peggior cataclisma naturale degli ultimi vent'anni. Per il Centro nazionale per le operazioni di emergenza sono state quasi 100mila le persone colpite dall’alluvione - Volti e storie del Perù in mostra
  • ©Getty Images
    Il maltempo si abbatte sul Perù da settimane e secondo le previsioni meteo le piogge intense si protrarranno per altre due, per cui l'emergenza continuerà almeno fino alla fine di marzo - Perù, ponte areo per evacuare turisti
  • ©Getty Images
    Il governo ha fatto intervenire l'esercito per organizzare i soccorsi e l'assistenza. Nel frattempo il primo ministro Fernando Zavala ha promesso di creare centri speciali d’accoglienza nelle province di Tumbes, Piura, Lambayeque, La Libertad e nell'area metropolitana di Lima per chi è stato evacuato dalle abitazioni rese inagibili o distrutte dalle inondazioni - Machu Pichu, turisti salvati dall'esercito
  • ©Getty Images
    Secondo i dati ufficiali diffusi dall’agenzia governativa più di 10mila abitazioni sarebbero andate distrutte e altre 12mila sarebbero inagibili - Perù, due ragazzi italiani dispersi sull'Alpamayo
  • ©Getty Images
    Le piogge torrenziali sono arrivate dopo un lungo periodo di siccità e sono state scatenate dalle alte temperature registrate nell’oceano Pacifico - Perù, turisti bloccati a Machu Picchu per il maltempo
  • ©Getty Images
    Abraham Levy, un meteorologo peruviano, ha dichiarato che le condizioni meteorologiche sono "estremamente insolite" e che le tempeste e le inondazioni sono state causate dal riscaldamento "atipico" della superficie del mare al largo della costa settentrionale del Perù. Il termometro ha registrato un incremento dai cinque a sei gradi - Condizioni insolite
  • ©Getty Images
    Il caldo e la forte umidità stanno causando anche un’emergenza dal punto di vista sanitario. Il rischio principale è legato alla proliferazione delle zanzare, che sono portatrici di alcune malattie come la dengue - California: piogge eccezionali, San Jose sott'acqua
  • ©Getty Images
    Il presidente della Repubblica, Pedro Paolo Kuczynski, ha voluto ringraziare con un tweet, a nome di tutti i suoi concittadini, Papa Francesco "per le sue preghiere e per il suo incoraggiamento", espressi il 19 marzo durante l'Angelus - Renzi visita Machu Picchu