Harbin, la città cinese delle sculture di ghiaccio. FOTO

Si rinnova l'appuntamento con l'International snow and ice festival. L'evento è famoso in tutto il mondo per le gigantesche opere illuminate, tutte rigorosamente sotto zero: veri e proprie costruzioni ispirate all'arte e all'architettura tradizionale cinese, ma non solo. Quella del 2017 è la 33esima edizione. LA FOTOGALLERY

  • Come ogni anno, da 33 anni a questa parte, Harbin accende le luci sull'International snow and ice festival. Un'intera città fatta di sculture di ghiaccio a grandezza naturale, illuminata di mille colori, ha preso forma nei 750.000 metri quadri dell'esposizione, grazie all'utilizzo di 180.000 metri cubi di ghiaccio -
    ©LaPresse
    Come ogni anno, da 33 anni a questa parte, Harbin accende le luci sull'International snow and ice festival. Un'intera città fatta di sculture di ghiaccio a grandezza naturale, illuminata di mille colori, ha preso forma nei 750.000 metri quadri dell'esposizione, grazie all'utilizzo di 180.000 metri cubi di ghiaccio - Harbin, i preparativi del festival
  • La prima edizione del festival risale al 1963. È stato interrotto per qualche anno durante la Rivoluzione culturale. Dal 1985 ogni anno la città è tornata ad ospitare le sculture di ghiaccio di artisti provenienti da tutto il mondo -
    ©LaPresse
    La prima edizione del festival risale al 1963. È stato interrotto per qualche anno durante la Rivoluzione culturale. Dal 1985 ogni anno la città è tornata ad ospitare le sculture di ghiaccio di artisti provenienti da tutto il mondo - Il festival delle lanterne illumina il cielo della Cina
  • La manifestazione dovrebbe durare un mese, ma grazie alla sua collocazione (la provincia di Heilongjiang si trova al confine con la Siberia), il festival protrarrà la sua apertura fino a quando le temperature consentiranno alle sculture di "sopravvivere" -
    ©LaPresse
    La manifestazione dovrebbe durare un mese, ma grazie alla sua collocazione (la provincia di Heilongjiang si trova al confine con la Siberia), il festival protrarrà la sua apertura fino a quando le temperature consentiranno alle sculture di "sopravvivere" - Dove si trova la città di Harbin, in Manciuria
  • Ogni anno circa 8000 artisti provenienti da tutto il mondo, armati di scalpelli e seghe, incidono le proprie opere in giganteschi cubi di ghiaccio compatti, provenienti dal vicino fiume Songhua -
    ©LaPresse
    Ogni anno circa 8000 artisti provenienti da tutto il mondo, armati di scalpelli e seghe, incidono le proprie opere in giganteschi cubi di ghiaccio compatti, provenienti dal vicino fiume Songhua - Il sito ufficiale dell'International snow and ice festival di Harbin
  • L'area del festival si divide in due sezioni espositive. C'è innanzitutto la Sun Island (Isola del Sole), un'area ricreativa con enormi sculture di neve. Si trova a nord del fiume Songhua -
    ©LaPresse
    L'area del festival si divide in due sezioni espositive. C'è innanzitutto la Sun Island (Isola del Sole), un'area ricreativa con enormi sculture di neve. Si trova a nord del fiume Songhua - L'edizione del 2016
  • E poi c'è la Ice Snow World (Mondo della neve e del ghiaccio), in cui è possibile ammirare edifici di ghiaccio e giochi, suggestivi soprattutto di notte -
    ©LaPresse
    E poi c'è la Ice Snow World (Mondo della neve e del ghiaccio), in cui è possibile ammirare edifici di ghiaccio e giochi, suggestivi soprattutto di notte - L'edizione del 2014
  • Per chi ama lo sport, il parco dedicato alle sculture di ghiaccio offre la possibilità di pattinare, sciare, arrampicarsi e giocare a golf -
    ©LaPresse
    Per chi ama lo sport, il parco dedicato alle sculture di ghiaccio offre la possibilità di pattinare, sciare, arrampicarsi e giocare a golf - Il festival delle lanterne illumina il cielo della Cina
  • La città di ghiaccio può essere visitata sia solo dall'esterno, sia accedendo agli edifici. Il loro interno infatti è riscaldato per mantenere una temperatura prossima allo zero, mentre all'esterno il clima è ben più rigido: siamo tra i -20° e i - 30°C -
    ©LaPresse
    La città di ghiaccio può essere visitata sia solo dall'esterno, sia accedendo agli edifici. Il loro interno infatti è riscaldato per mantenere una temperatura prossima allo zero, mentre all'esterno il clima è ben più rigido: siamo tra i -20° e i - 30°C - L'edizione del 2013
  • La magia del luogo tocca il suo culmine dopo le 16,30, quando le sculture vengono illuminate da lanterne di ghiaccio a Led e laser, a cui si aggiungono i fuochi d'artificio -
    ©LaPresse
    La magia del luogo tocca il suo culmine dopo le 16,30, quando le sculture vengono illuminate da lanterne di ghiaccio a Led e laser, a cui si aggiungono i fuochi d'artificio - Cina, emergenza smog: superati di 100 volte i limiti dell’Oms
  • Queste lanterne sono tipiche della zona: i contadini le usavano per illuminare l'esterno delle abitazioni. Si versava dell'acqua in un secchio. Una volta congelato, si bucava il cilindro di ghiaccio, si faceva fuoriuscire l'acqua rimasta allo stato liquido al centro e vi si inseriva una candela -
    ©LaPresse
    Queste lanterne sono tipiche della zona: i contadini le usavano per illuminare l'esterno delle abitazioni. Si versava dell'acqua in un secchio. Una volta congelato, si bucava il cilindro di ghiaccio, si faceva fuoriuscire l'acqua rimasta allo stato liquido al centro e vi si inseriva una candela - Cina, il purificatore trasforma lo smog in gioielli