Scuolabus investito da un treno in Francia: quattro bambini morti

2' di lettura

L'incidente nei pressi della città di Perpignan, nel sud-est del Paese, vicino al confine con la Spagna. Una ventina i feriti. Lo scontro sarebbe avvenuto al passaggio a livello della cittadina di Millas. Messaggio di cordoglio di Macron

Uno scuolabus è stato investito da un treno nei pressi di Perpignan, nel sud-est della Francia, non lontano dai Pirenei e dal confine con la Spagna. Quattro bambini sono morti in seguito all'incidente. C'è incertezza, invece, sul numero delle persone rimaste ferite. Il ministero aveva parlato di 19 feriti, 7 dei quali in gravi condizioni. Il prefetto, invece, conta "24 feriti molto gravi, di cui 21 alunni, e altri tre che erano a bordo del treno". Le vittime erano tutte a bordo dello scuolabus, che trasportava studenti in maggioranza tra i 13 e i 17 anni. Il più giovane dei feriti, scrive Bfm sul suo sito internet, avrebbe 8 anni. Tutti sono stati ricoverati nell'ospedale di Perpignan. È stato attivato un numero di emergenza. Lo scontro è avvenuto a un passaggio a livello nel comune di Millas, sull'asse ferroviario Perpignan-Villefranche de Conflent, intorno alle 16.00. La prefettura parla di incidente "grave". Il presidente Macron ha espresso il suo cordoglio: "Mobilitazione totale per i soccorsi". 

Scontro al passaggio a livello di Millas

Secondo l'edizione online di Le Figaro, lo scontro mortale tra il treno e lo scuolabus sarebbe avvenuto al passaggio a livello di Los Palos, vicino Millas. La località dell'incidente è stata confermata da un tweet della Prefettura dei Pirenei orientali. Inoltre, secondo diversi testimoni citati da Radio France Bleu, lo scuolabus sarebbe stato spezzato in due dopo la collisione col treno regionale (Ter).

Il cordoglio di Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso con un tweet "cordoglio per le vittime del terribile incidente di uno scuolabus e per le loro famiglie. La mobilitazione dello Stato è totale per soccorrerli". Anche dalla ministra francese dei Trasporti, Elisabeth Borne, sempre su Twitter, "profondo cordoglio per il terribile incidente a Millas, nel dipartimento dei Pirenei-Orientali. I soccorsi e i servizi dello Stato sono pienamente mobilitati". "La Francia è in lutto", ha invece detto il ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer. Come il premier e la ministra dei Trasporti, anche Blanquer ha deciso di andare a Millau, in segno di solidarietà con le vittime e le loro famiglie.

Sncf: sostegno alle vittime

La Sncf, la compagnia ferroviaria francese, ha rivolto "alle vittime e alle loro famiglie un sincero messaggio di sostegno". Anche il numero uno della compagnia, Guillaume Pépy, ha deciso di andare sul posto. Il prefetto di zona ha attivato un centro operativo per coordinare l'intervento dei soccorsi.

Data ultima modifica 15 dicembre 2017 ore 12:30

Leggi tutto
Prossimo articolo